Episodio 4.9: Smarriti

Il commento alla puntata 9 di The Walking Dead 4.

Questo articolo contiene spoiler sulla puntata 9 di The Walking Dead 4.

 

Chi muore e chi non muore comunque si rivede! “The Walking Dead” finalmente è tornato e con esso ritroviamo alcuni dei suoi protagonisti principali circondati dal solito nugolo di zombie.

Michonne, rimasta sola, è in vena di nostalgia. Il suo passato, che ha sempre destato la nostra curiosità, finalmente ritorna a sprazzi in un sogno confuso. Un fidanzato, un bambino, un amico… contiamo sulle prossime puntate per saperne qualcosa di più.

In ogni caso adesso conosciamo l’identità dei due erranti che l’accompagnavano quando l’abbiamo incontrata per la prima volta. È abbattuta, Michonne, cammina come uno zombie tra gli zombie (e ad un certo punto vede se stessa in una non morta che le assomiglia). Il suo percorso, che l’ha riportata a fidarsi del prossimo, sembra annullato. È solo questione di tempo però: parte della famiglia che si è creata in questi mesi, l’aspetta dietro la porta di una casa.

Si tratta di Rick e Carl. Anche loro se la sono vista brutta. Con la scomparsa di Judith, il rapporto tra padre e figlio sembra essersi del tutto incrinato. Carl si sente abbastanza adulto da poter affrontare la vita fuori dall’ombra del padre. Rick, malmesso come non mai, teme ancora che il figlio non sia pronto. Sarà proprio Carl a provare la libertà che chiede al padre: si ritrova bambino più che mai; capace forse di affrontare il pericolo di uno zombie ma non ancora la solitudine di chi rimane senza punti di riferimento.

The Walking Dead torna lunedì prossimo, in contemporanea USA su Fox alle 21.


      Cerca