Apre in Cina il primo parco tematico dedicato alla realtà virtuale

Il primo parco interamente dedicato alla realtà virtuale ha aperto i battenti da poche ore, tra strutture architettoniche bizzarre e tante attrazioni innovative.

CGTN La statua gigante di un robot, una delle attrazioni dell'Oriental Science Fiction Valley

La realtà virtuale è sempre più protagonista: dopo aver fatto breccia nel mercato delle console e delle soluzioni per il gaming su PC, la cosiddetta VR conquista anche il mondo dei parchi tematici. L’Oriental Science Fiction Valley di Guizhou, in Cina, promette di far rimanere a bocca aperta gli appassionati delle nuove tecnologie grazie a una serie di attrazioni che consentono di vivere esperienze uniche nel loro genere. Secondo quanto riportato da Kotaku, il parco è costituito da 35 attrazioni differenti: la particolarità che distingue l’Oriental Science Fiction Valley dalle proposte della concorrenza, però, è che tutte le attrazioni si basano sulla realtà virtuale, come è possibile intuire da questo video:

Paradossalmente, uno dei motivi di maggiore interesse di questo nuovo parco a tema basato sulla VR non è per niente immateriale: al centro dell’area che ospita i vari padiglioni, infatti, sorge imperiosa una enorme statua raffigurante un robot che somiglia a un mix tra Megazord, Optimus Prime e Gundam. Alta 53 metri, la struttura pesa circa 700 tonnellate e costituisce una bizzarria particolarmente affascinante che si candida, già da ora, a rappresentare il simbolo di questo nuovo parco tematico.

China Tips by myokoiIl robot gigante in stile Transformers, simbolo dell'Oriental Science Fiction Valley

Cosa ne pensate dell’Oriental Science Fiction Valley? Vorreste immergervi anche voi in attrazioni tutte incentrate sulla realtà virtuale, e qual è il vostro rapporto con questa tecnologia?

      Cerca