Il treno parte in anticipo: le ferrovie giapponesi si scusano

Un treno partito con 25 secondi di anticipo è bastato a mandare in tilt il sistema ferroviario giapponese e a costringere l'azienda coinvolta a chiedere umilmente scusa.

iStockphoto Un treno della JR West in attesa di partire

Il fatto che il Giappone sia lontano anni luce dalla nostra cultura è dimostrato da molte cose, come ad esempio gli arditi accostamenti tra ragù e patatine fritte, ma anche e soprattutto da episodi come questo: lo scorso 11 maggio un treno della compagnia JR West è partito dalla stazione di Notogawa con ben 25 secondi di anticipo, scatenando reazioni di sdegno e costringendo la stessa azienda a scuse ufficiali.

Secondo quanto riportato da Sora News, infatti, il treno delle 7:12 ha iniziato la sua corsa alle 7:11 e 35 secondi, causando una distorsione nel perfetto meccanismo di arrivi e partenze delle ferrovie del Sol Levante. Nel comunicato rilasciato da JR West la compagnia dichiara:

Il grande disagio che abbiamo recato ai nostri clienti non può trovare alcuna scusante. Stiamo valutando attentamente la nostra condotta per impedire che tali incidenti possano avvenire nuovamente.

La causa della clamorosa partenza in anticipo del treno sarebbe da attribuire al più classico degli errori umani: il conduttore, secondo le prime ricostruzioni, era convinto che il treno dovesse lasciare la stazione alle 7:11. La partenza anticipata ha lasciato a terra alcuni passeggeri che si sono visti costretti a prendere il treno successivo, previsto per le 7:19. I reclami partiti dagli utenti rimasti a terra hanno costretto la JR West a scusarsi pubblicamente.

JR WestLa compagnia ferroviaria giapponese JR West e il suo logo

Può sembrare una faccenda piuttosto bizzarra ma, visto anche l'orario mattutino, bisogna considerare che una differenza di 8 minuti vuol dire arrivare in ritardo a scuola o al lavoro, e per un paese in cui la puntualità è un valore imprescindibile si tratta di un avvenimento piuttosto serio.

C’è da dire, inoltre, che i viaggiatori giapponesi non sono nuovi a disavventure del genere: lo scorso novembre, infatti, un treno della Tsukuba Express partì da Tokyo con ben 20 secondi di anticipo, scatenando dinamiche molto simili a quelle che vi abbiamo raccontato in questo articolo.

Cosa ne pensate di tutta questa storia? Vi è mai capitato di prendere un treno partito in anticipo e di indignarvi per l'eccessiva efficienza delle linee ferroviarie?

Leggi anche

      Cerca