Le regole del caos, la storia vera del film diretto da Alan Rickman

La travolgente storia d'amore tra la designer di giardini Sabine De Barra e l'architetto di paesaggi André Le Nôtre attinge in parte a fatti storici avvenuti alla corte del Re Sole.

Eagle Pictures Una scena de Le regole del caos

Le regole del caos è un film di Alan Rickman del 2014, che prende spunto da fatti reali accaduti alla corte del Re Sole per imbastire una storia d’amore fuori dagli schemi.

La storia è ambientata nella Francia del XVII secolo, precisamente nel 1682, in piena costruzione dei sontuosi giardini di Versailles.

Tra gli interpreti principali troviamo Kate Winslet nel ruolo di Sabine, il belga Matthias Schoenaerts nei panni di André Le Nôtre e lo stesso Rickman, scomparso nel 2016, in quelli di Luigi XIV.

La trama

Eagle PicturesKate Winslet  nei panni di Sabine Le Barre in giardino
La visionaria Sabine

Il film racconta di Sabine De Barra, una donna non nobile ma con uno spiccato talento per l’architettura, il giardinaggio e il design di esterni. La professionista riesce a ottenere un incarico per la realizzazione di uno dei giardini principali di Versailles, dove sta per trasferirsi il Re Sole: si tratta di quello che conosciamo come il Bosquet de Rocailles, una sala da ballo a cielo aperto con fontane e giochi d’acqua. 

A scegliere Sabine per il compito è André Le Nôtre, artista di corte e responsabile del progetto, che dopo i primi scontri svilupperà con la donna un’affinità speciale. La dimensione dell’irrisolto, presente nella vita di lei (funestata da una grave tragedia del passato) come di lui, li porteranno a innamorarsi mentre nel gigantesco parco della residenza reale sta per sorgere un capolavoro di design outdoor. 

I fatti storici

Eagle PicturesAlan Rickman è il Re Sole ne Le regole del caos
Alan Rickman è il Re Sole

La figura di André Le Nôtre, geniale artista di Versailles, è realmente esistita come – non occorre dirlo – quella del famoso sovrano francese.

Tuttavia nella pellicola di Rickman le loro età sono diverse da quelle dei loro corrispettivi storici: Le Nôtre all’epoca avrebbe dovuto avere 70 anni e Luigi XIV solo 44.

André Le Nôtre, nato a Parigi nel 1613 e morto nella stessa città nel 1700, è considerato il creatore del Giardino alla francese. Figlio di un giardiniere di corte, sviluppò l’amore per la professione dall’infanzia e, in seguito, strinse un’amicizia con il Re Sole.

André Le Nôtre, Eagle PicturesAndré Le Nôtre nella realtà e nel film
L'affascinante figura di André Le Nôtre

Suo fu il progetto di abbellimento delle Tuileries e il prolungamento dei giardini fino a sfociare sull’ordinata armonia degli Champs-Elysées.

Chi invece non è mai esistita è Sabine De Barra, un personaggio di fantasia difficilmente contestualizzabile nell’epoca storica pre-illuminista. La professionalità di Sabine e la propria tenacia iconoclasta nel realizzare uno dei giardini più famosi del mondo non hanno valenza storica ma, come ha dichiarato lo stesso Rickman, sono funzionali a focalizzarsi sul melodramma e sulla storia d’amore della protagonista con lo sposato Le Nôtre.

Che ne pensate? Vi è piaciuto questo film?

Leggi anche

      Cerca