Angelina Jolie e Brad Pitt raggiungono un accordo sulla custodia dei figli

La separazione tra Brad Pitt e Angelina Jolie ha trascinato i due attori in una battaglia legale per la custodia dei figli. È stato raggiunto un accordo momentaneo, ma restano ancora da definire i dettagli del divorzio.

Brad Pitt e Angelina Jolie hanno raggiunto un accordo per la custodia dei figli, seppure sia solamente temporaneo.

Nei mesi passati, il giudice aveva stabilito un calendario dettagliato con date e orari in cui Pitt avrebbe potuto trascorrere del tempo coi figli. Faceva eccezione Maddox che, a diciassette anni, era stato giudicato grande e coscienzioso abbastanza da poter decidere da sé i giorni da passare col padre.

Ora, ad accordo raggiunto, People ha parlato con una fonte vicina agli ex coniugi, che ha riferito:

Non è [un accordo] permanente, è solo provvisorio in attesa che le cose cambino e si muovano nella giusta direzione.

Samantha Bley DeJean, avvocato della Jolie, ha rilasciato una dichiarazione a Entertainment Tonight,  a cui ha rivelato che il compromesso è stato stabilito settimane fa, "firmato da entrambe le parti e dal giudice". Inoltre, il documento segna la fine delle battaglie legali ed esclude la necessità di un processo.

I dettagli dell'accordo restano riservati, così da proteggere i migliori interessi dei ragazzi, tutti ancora minorenni: Maddox (17anni), Pax (15 anni), Zahara (13 anni), Shiloh (12 anni) Vivienne e Knox (10 anni).

La conclusione della vicenda è arrivata a due anni dalla separazione tra Brad e Angelina, avvenuta nel settembre 2016.

Per quanto riguarda invece il divorzio tra gli attori, a occuparsi del caso in tribunale è il giudice John Ouderkirk. I dettagli devono essere ancora presi in considerazione. Infatti, Angelina e Brad hanno chiesto al giudice una proroga che si estende fino al 31 dicembre del 2019. Solo così sperano di giungere a una decisione condivisa e definitiva.

Leggi anche

      Cerca