Il primo videogioco demo con il motore grafico creato da una IA Nvidia

Sembra proprio che sviluppatori e creativi potranno progettare i loro videogiochi con un livello di dettaglio pazzesco, risparmiando tempo e risorse.

Nvidia La realtà ricreata dalla IA di Nvidia

Le tecnologie delle intelligenze artificiali stanno avendo uno sviluppo immenso, e dopo essere state usate da Instagram per contrastare il bullismo e aver imparato a progettare retrogame, ecco che finalmente salgono di livello e imparano dalla realtà. 

L'ultima rivoluzione in questo senso è a opera di Nvidia che ha rilasciato i primi dati sulla sua nuova IA in grado di combinare le immagini create con un motore grafico di un videogioco più tradizionale. Il risultato è un sistema grafico ibrido che potrebbe non solo essere utilizzato un giorno nei videogiochi, ma anche in film o in applicazioni di realtà virtuale.

È un nuovo modo di creare i contenuti video tramite l'utilizzo di un apprendimento approfondito.

Ha dichiarato Bryan Catanzaro, vicepresidente della sezione di Apprendimento Approfondito Applicato di Nvidia, aggiungendo:

Ovviamente Nvidia si interessa molto a questa e alle prossime generazioni di grafici e stiamo pensando a come una IA del genere possa rivoluzionare questo campo.

Come funziona l'IA di Nvidia?

Il lavoro svolto dagli sviluppatori dell'IA Nvidia ha permesso di creare un semplice simulatore di guida, in cui i giocatori possono girare semplicemente nella porzione di città proposta senza mai lasciare l'auto. Questa piccola demo però è una vera rivoluzione perché risulta essere il primo videogioco con grafica interamente generata da una IA. Un lavoro all'avanguardia portato avanti da una singola scheda video: Titan V, la più potente GPU per PC mai creata e che ha un costo di circa 3 mila euro.

Per realizzare la demo i ricercatori hanno raccolto varie informazioni in archivi di video sulla simulazione di guida. Ogni filmato è stato poi scomposto in vari frame è a ognuno di essi è stata applicata una categoria: cielo, auto, alberi, strada, edifici, pali, ecc.. Partendo da questo grande database di base l'algoritmo dell'IA pesca elementi cercando di creare qualcosa di totalmente diverso. Un po' come un bambino che vede case, animali, e alberi e li rielabora nei suoi disegni basandosi su tutti i modelli reali.

Successivamente, gli ingegneri hanno creato una topologia di base sfruttando l'Unreal  Engine 4, un motore grafico molto utilizzato in noti videogiochi come Fortnite, PUBG o Gears of War 4. Utilizzando le strutture poligonali offerte dal motore grafico l'IA incolla le texture degli elementi creati su queste strutture creando qualcosa di completamente nuovo sia dalle simulazioni iniziali che dal motore grafico.

Come spiega Catanzaro: 

La struttura del mondo viene creata in maniera tradizionale, l'unica cosa che l'intelligenza artificiale fa è generare la grafica.

Questa rivoluzionaria tecnologia è naturalmente ancora nelle fasi iniziali del suo sviluppo ma porterebbe grandi benefici agli sviluppatori di videogiochi, in quanto permetterebbe di creare titoli in meno della metà del tempo e mantenendo un altissimo livello di dettaglio. Inoltre l'IA Nvidia ha potenziali applicazioni anche in altre aree di ricerca, come ad esempio la robotica in cui verrebbe usata per generare ambienti virtuali di allenamento e sviluppare sistemi di guida autonomi.

      Cerca