A Star is Born doveva avere come protagonisti Jennifer Lopez e Will Smith

Prima della versione portata al successo da Bradley Cooper, A Star is Born doveva avere per protagonisti Jennifer Lopez e Will Smith. Ecco cosa ha rivelato l'attrice e cantante durante un'intervista.

Prima di Lady Gaga e Bradley Cooper, A Star Is Born doveva avere per protagonisti Jennifer Lopez e Will Smith.

L’attrice e cantante è stata intervistata da Mark Wright per Extra e ha parlato delle fasi iniziali del progetto che la vedevano coinvolta in un ruolo di primo piano.

Il film del 2018 con Gaga e Cooper è un remake dell'omonimo lungometraggio del 1937. L'idea di rifare il film era già in via di sviluppo prima che Bradley Cooper saltasse a bordo. Infatti, Jennifer Lopez e Will Smith avevano già in precedenza iniziato a buttare giù qualche idea e a scrivere il copione.

La Lopez ha detto:

Io e Will ne abbiamo parlato. Abbiamo parlato dello script, ma il progetto non è andato in porto. Accade spesso.

Jennifer non è però delusa o amareggiata, si è invece detta molto felice e fiera del lavoro fatto da Bradley Cooper, al suo primo ruolo da regista.

Siamo amici, e vedere Gaga nel film è stato fantastico.

Anche se quella di A Star is Born, nominato ai Golden Globe quest'anno come miglior film drammatico, potrebbe essere stata un'occasione mancata, la Lopez è felice di poter promuovere Second Act, la pellicola in cui interpreta Maya, una donna che fatica a trovare il suo posto nel mondo del lavoro finché non le viene offerta una nuova opportunità.

Quello di Maya è un ruolo che la Lopez sente molto vicino a sé. Jennifer per prima ha faticato ad ottenere consensi nel mondo dello spettacolo, quando muoveva i suoi primi passi nello showbiz e riceveva critiche come se piovesse.

Ricorda bene cosa dicevano di lei:

Tutti ripetevano: 'Non sa cantare, non sa ballare, non è capace a recitare, è solo una ragazza con un bel viso e il c*** grosso'. Parole che mi hanno ferita a lungo.

Ma Jennifer si è tirata su e ha continuato per la sua strada, proprio come Maya.

Non potevo permettermi di diventare ciò che gli altri dicevano di me. Così mi sono detta: 'Registrerò un altro album e farò un altro film. Sono una grande attrice, una cantante fenomenale, una ballerina meravigliosa. Sono brava in queste cose e continuerò a farle'. Ed è esattamente ciò che ho fatto. Sono andata avanti e ho lavorato più duramente di chiunque altro.

Credere in se stessa è stata quindi la chiave del successo di Jennifer Lopez.

Secondo Act, già al cinema negli Stati Uniti, sarà nelle sale italiane a partire dal 21 febbraio 2019.

Leggi anche

      Cerca