Blade, James Wan voleva realizzare un reboot (ma non se lo ricorda)

Il regista di Aquaman rivela di aver avuto l'idea per un reboot di Blade e di averla proposta senza successo agli studios.

New Line Cinema/Marvel Studios Wesley Snipes è Eric Brooks sul set di Blade

Il regista James Wan ha preso confidenza con i film di supereroi dirigendo Aquaman, il cinecomic del DC Extended Universe che vede protagonista Jason Momoa. Ma il cineasta malaysiano naturalizzato australiano aveva già approcciato al genere, proponendosi per un reboot di Blade.

In una recente intervista rilasciata durante il podcast di Happy Sad  Confused (lo show di MTV condotto da Josh Horowitz), Wan ha rivelato di essere un grande fan dell'ammazzavampiri Marvel e di aver contattato tempo fa uno studio per riportare al cinema il "Diurno" interpretato a fine anni '90 da Wesley Snipes.

Blade, il Marvel prima dei Marvel

Dieci anni prima dell'avvio del Marvel Cinematic Universe (e due anni prima dell'arrivo del primo X-Men), il vampiresco Eric Brooks si guadagnò l'etichetta di personaggio cult pure al cinema. Il film di Stephen Norrington ottenne ottimi incassi; la presenza scenica di Snipes (abbigliato col caratteristico impermeabile nero e con gli immancabili occhiali da sole a mascherina), in aggiunta ad alcune soluzioni di regia interessanti se non innovative (su tutte, il "bullet time" poi ripreso in Matrix), hanno poi giustificato negli anni a seguire l'etichetta di pellicola di culto che il film ha progressivamente raccolto, dando vita ad una trilogia R-rated.

Dopo il terzo e ultimo film, Blade: Trinity, si è parlato per diverso tempo di uno spin-off così come di un reboot. Di fatto, però, non si è mai concretizzato nulla in questi anni. Lo stesso Wesley Snipes ha recentemente rivelato di essere a conoscenza di diversi progetti legati a Blade, ma finora non è trapelato nulla.

Ora, James Wan, impegnato nel tour promozionale di Aquaman, aggiunge altra carne (rigorosamente al sangue) al fuoco, parlando di un'idea per una sceneggiatura di un nuovo Blade risalente a circa due anni fa. Intervenendo nel podcast Happy Sad Confused, ecco cosa ha rivelato il regista di Fast & Furious 7:

Anni fa, un paio di anni fa, penso sia stato proprio dopo L'evocazione - The Conjuring, sono entrato in quello studio e ho detto loro: 'Ehi, sono un grande fan di Blade. Sareste interessati a realizzare un reboot? Ovviamente, la proposta è caduta nel vuoto. Ma quello è stato il mio primo approccio ad un cinecomic.

Wan smemorato

L'aspetto più curioso dell'intera vicenda è però un altro: Wan afferma di non ricordare proprio nulla dell'idea di script che aveva in mente per il reboot di Blade.

Era solo una proposta buttata lì, giusto per sondare il terreno. Non avevo una presentazione completa del progetto, ma avevo un'idea, che non riesco però a ricordare. È passato molto tempo da allora e sono stato molto impegnato in tutto questo tempo, quindi è difficile per me ricordare quell'idea che avevo per una storia di Blade. So solo che a quel tempo mi piaceva.

Pensando al background horror di Wan (tra i suoi lavori figurano pure Insidious e Saw - L'enigmista), non risulta difficile immaginare che tono avrebbe dato alla pellicola il regista malaysiano.

Leggi anche

      Cerca