Resident Evil: James Wan non produrrà più il reboot

Duro colpo per il reboot cinematografico di Resident Evil: James Wan abbandona i panni di produttore.

James Wan è sicuramente un uomo molto impegnato: l'imminente uscita del suo prossimo film - Aquaman - e la serie Swamp Thing che la sua compagnia - Atomic Monster - sta producendo per DC Universe.

Tuttavia, Wan ha deciso di abbandonare uno dei tanti progetti a cui stava lavorando, ovvero il reboot di Resident Evil. La decisione l'ha comunicata lo stesso Wan durante un'intervista con Bloody Disgusting:

Non lo faccio più. Ho abbandonato il progetto.

Ha poi aggiunto:

È sempre fastidioso quando le cose vanno e vengono, o non si concretizzano affatto. Odio quando vengono annunciati i miei progetti. Sembra che sia coinvolto in tantissime cose quando in realtà non è così. Un sacco di film vengono annunciati anche se io non voglio, ma ai giornalisti piace farlo!

Il reboot della saga cinematografica di Resident Evil sarà diretto da Johannes Robers (47 metri), la produzione dovrebbe iniziare il prossimo anno e il film è attualmente in programmazione per il 2020.

In realtà l'idea che James Wan non sia coinvolto in così tanti progetti non è poi così assurda. Tra i progetti confermati per Wan troviamo il remake americano di Train to Busan, Annabelle 3, The Conjuring 3 e Le creature del buio tratto dall'omonimo romanzo di Stephen King. Senza contare che il prossimo aprile uscirà La Llorona - Le lacrime del male, altro horror prodotto da James Wan.

Via CBR

Leggi anche

      Cerca