Roba da Nerd con The Big Bang Theory: la rovina di Indiana Jones

The Big Bang Theory è la serie TV principe dei riferimenti all'universo della pop culture. È tutto connesso e abilmente mescolato dagli sceneggiatori che lavorano agli episodi. Questa rubrica esalta questi aspetti e li pone alla vostra attenzione.

Il settimo episodio della quarta stagione di The Big Bang Theory si apre con il tema musicale, inconfondibile, di Indiana Jones, composto dal maestro John Williams. Sheldon e Amy stanno guardando il film I predatori dell’Arca perduta, diretto da Steven Spielberg.

I predatori dell’Arca perduta è un film del 1981 che introduce, per la prima volta, nella storia del cinema il personaggio di Indiana Jones.

L’accusa a Indiana Jones

FOXSheldon mostra il DVD de I predatori dell'Arca perduta a Amy
Episodio La minimizzazione manipolatoria, Sheldon e Amy discutono de I predatori dell'Arca perduta

Sheldon ha voluto far vedere il suo film preferito alla compagna, ma Amy rovina tutto sostenendo che il protagonista del film è totalmente inutile.

Indiana Jones non gioca alcun ruolo ai fini della storia. Se non ci fosse stato nel film, questo si sarebbe concluso esattamente nello stesso modo.

Poi aggiunge:

Se lui non ci fosse stato nel film, i nazisti avrebbero trovato lo stesso l’Arca, l’avrebbero portata sull’isola, per poi aprirla e sarebbero morti tutti quanti… proprio come hanno fatto.

Successivamente, Sheldon, Leonard, Raj e Howard discutono del film provando a smentire il ragionamento di Amy.

Ecco gli esempi che portano alla luce:

Howard dice: No, i nazisti stavano scavando nel posto sbagliato. L’unica ragione per cui arrivano all’Arca è perché Indy l’ha trovata per primo.

Leonard ribatte: A dire il vero, stavano scavando nel posto sbagliato perché Indy aveva il medaglione. Senza di lui, avrebbero avuto il medaglione e scavato nel posto giusto.

La difesa di Indiana Jones

Paramount PicturesUna scena dal film I predatori dell'Arca perduta, di Steven Spielberg del 1981
Indiana Jones a colloquio con Belloq

Le osservazioni di Amy sono condivisibili solo per un approccio superficiale alla storia di Steven Spielberg. È bene sapere che i titoli dei film non vengono scelti a caso. I predatori dell’Arca perduta è l’unico film, della serie, che non menziona Indiana Jones nel titolo. I predatori, non sono uno, ma molti: i nazisti, Belloq, e Indiana Jones.

Indiana Jones viene presentato come l’eroe, ma non è mai stato un buono convenzionale. Le sue ricerche sono stimolate dal cercare fama e gloria. Vive anche in maniera egoistica, e non sempre tratta le donne nel modo migliore. Considerando gli avvenimenti, la sua presenza nel film è, infatti, più negativa che positiva. È sempre un passo davanti agli altri, trova per primo il medaglione e il posto esatto in cui scavare. È lui, in primo luogo a condurre i tedeschi da Marion. Se non fosse stato per Indiana Jones, i nazisti non avrebbero trovato l’Arca. Questo è il punto di partenza, senza Indy non ci sarebbe stata una storia fin dal principio.
Infatti, come detto nel film, i nazisti stanno già scavando nella città di Tanis da anni, cercando l’Arca. Lo stesso Dottor Jones dice che probabilmente i nazisti stanno cercando l’amuleto dell’asta di Ra, ma i tedeschi non possono sapere chi lo conserva.

Indiana Jones quindi è il motore della storia, anche se in senso negativo, dato che avvicina sempre di più i nazisti e Belloq all’Arca dell’alleanza.

Un altro aspetto che Amy in The Big Bang Theory non prende in considerazione è l’amore. Prima ancora che inizi la spedizione, mentre prepara la valigia per partire, il nostro archeologo menziona Marion. Da lì in poi, ogni causa scatenante è da implicare alla relazione tra Indy e la ragazza. Marion diventa il cuore della storia. È lei a muovere le intenzioni dei due archeologi, Jones e Belloq.

Paramount PicturesIndiana Jones va a trovare Marion
Una scena del film I predatori dell'Arca perdita, Indiana Jones va a trovare Marion

Prima di aprire l’Arca, Belloq mette in chiaro (se già non lo fosse) la struttura del film di Spielberg con la frase: 

Noi siamo solo di passaggio nella storia, questa… questa è la storia [indicando l’Arca]

A Sheldon e ai suoi amici sfugge il senso del film di Steven Spielberg, è la storia al centro del film e non i suoi personaggi. Questa è la scelta vincente che ha fatto di Spielberg il racconta storie che è diventato. Un esempio lampante è il film Incontri ravvicinati del terzo tipo, uno dei capolavori di Spielberg, la cui storia trascina i personaggi dentro un vortice di avvenimenti.

Per concludere, l'apertura dell'Arca da parte di Belloq, e dei nazisti, mostra buoni e cattivi. Il potere dell'Arca decide chi vive e chi muore, mostrando al pubblico che è Dio ad avere in mano le sorti della storia. Indiana Jones e Marion chiudono gli occhi, ma a salvarli è il loro animo buono. Questo è un altro tratto fondamentale per la risoluzione del film, l’Arca viene riportata negli Stati Uniti, e non lasciata in balia dei tedeschi.

Pensate ancora che Indiana Jones sia ininfluente ai fini del film?

 

Leggi anche

      Cerca