Il Signore degli Anelli: il cast del primo film, ieri e oggi

Una guida alle carriere degli attori che hanno preso parte al primo film della trilogia cinematografica di Peter Jackson.

Warner Bros. Locandina de Il Signore degli Anelli

Poco più di 17 anni fa usciva nei cinema italiani il primo film della trilogia de Il Signore degli Anelli: intitolato La Compagnia dell'Anello, raccontava l'inizio del viaggio di Frodo Baggins verso il Monte Fato e il successo fu straordinario. Con un guadagno di 871 milioni di dollari in tutto il mondo, divenne il secondo film con il maggior incasso del 2001 (subito alle spalle di Harry Potter e la Pietra Filosofale). Il suo seguito, Le due torri, uscì l'anno successivo e l'ultima pellicola arrivò nel 2003, portandosi a casa una lunga sfilza di Oscar - 11 per l'esattezza, eguagliato soltanto da Ben-Hur e Titanic.

A oggi, la saga diretta da Peter Jackson è considerata un punto di riferimento per il cinema e un pilastro del genere fantasy; peraltro è uno dei progetti più grandi e ambiziosi mai intrapresi nella storia cinematografica. L'epopea del coraggioso hobbit che si avventura nella Terra di Mezzo con il compito di distruggere l'Unico Anello e quindi garantire l'annientamento del suo creatore, Sauron, ha fatto emozionare milioni di persone, fan del romanzo di J. R. R. Tolkien e non.

Parte del merito è anche dell'eccellente cast, tra cui spiccano nomi altisonanti come quello di Ian McKellen, Viggo Mortensen, Orlando Bloom e Cate Blanchett, giusto per citarne qualcuno. Ma che fine hanno fatto gli attori de Il Signore degli Anelli? In questa mini guida ripercorriamo le loro carriere e vediamo come sono cambiati i personaggi del primo film a distanza di quasi vent'anni dall'uscita.

Frodo Baggins (Elijah Wood)

Warner Bros.Frodo è un personaggio coraggioso e integro

Frodo è il protagonista della trilogia di Tolkien: un hobbit indifeso, che vediamo per la prima volta alla festa di compleanno di Bilbo, lo zio che l'ha adottato. Frodo riesce con tenacia e coraggio a completare la sua missione, ovvero quella di portare a Mordor il potente Anello per distruggerlo nel fuoco del Monte Fato in cui è stato forgiato.

Il personaggio viene interpretato da Elijah Wood nella saga cinematografica, all'epoca giovane molto interessato al progetto e grandissimo fan del romanzo scritto da Tolkien. La sua carriera comincia a otto anni, quando compare in Ritorno al futuro - Parte II, e già da bambino riesce ad affermarsi grazie a pellicole come Il grande volo e il thriller L'innocenza del diavolo (dove recita accanto a Macaulay Culkin di ⤑Mamma, ho perso l'aereo).

La fama internazionale, tuttavia, arriva proprio con la trilogia diretta da Peter Jackson, che lo impegna dal 2001 al 2003. I panni di Frodo torna a vestirli nel 2012 per un cameo in Un viaggio inaspettato, primo capitolo della trilogia de Lo Hobbit (prequel de Il Signore degli Anelli). L'ultimo film cui ha preso parte, nel momento in cui scrivo, è I Don't Feel at Home in This World Anymore, nel 2017, ma ci aspettiamo di vederlo ancora sul grande schermo.

Samvise Gamgee (Sean Astin)

Warner Bros.Sam è il miglior amico del protagonista

Sam è uno dei personaggi chiave della saga e compagno inseparabile di Frodo. I due sono infatti legati da un profondo vincolo di amicizia e in più occasioni dimostrano quanto l'uno sia importante per l'altro; Sam è un hobbit con una grande forza d'animo e il suo ruolo nell'epopea fantasy descrive una parabola ascendente, in quanto emerge man mano che il suo amico, portatore dell'Anello, perde le forze.

È Sean Astin a vestire i panni di Sam nei film. L'attore è particolarmente noto per il ruolo di Mikey Walsh nel film I Goonies, che segna il suo debutto attoriale, ma anche per parti minori in pellicole come 50 volte il primo bacio e Cambia la tua vita con un click (prossimamente lo vedremo al cinema in ⤑Gloria Bell).

Astin appare anche in diverse serie TV: lo ricordiamo soprattutto in The Strain, show creato da Guillermo del Toro e Chuck Hogan, e nella seconda stagione di Stranger Things.

Gandalf (Ian McKellen)

Warner Bros.Gandalf è spesso avvicinato a Merlino

Il personaggio di Gandalf rappresenta una guida, sia fisica che spirituale, per Frodo e i suoi amici. Si mette a capo della Compagnia dell'Anello, l'unione dei nove personaggi fondata per aiutare lo hobbit a raggiungere Mordor, ed è uno dei principali baluardi della resistenza contro Sauron. Gandalf è un mago potente e saggio, con una lunga barba bianca e un cappello rotondo a tesa larga.

Il personaggio non poteva certo essere interpretato da un giovane: è infatti Sir Ian McKellen, attore prestigioso nonché uno dei più grandi interpreti shakespeariani viventi, a calarsi nel ruolo. Arriva sul grande schermo dopo almeno dieci anni di teatro e con il film Demoni e dei del 1999 è candidato all'Oscar come migliore attore protagonista. È famoso per la sua interpretazione di Magneto (anziano) in X-Men e i suoi sequel ma è sicuramente la parte di Gandalf - prima ne Il Signore degli Anelli e successivamente ne Lo Hobbit - a consacrare la sua carriera cinematografica.

Nel 2015 recita in Mr. Holmes - Il mistero del caso irrisolto e due anni più tardi lo vediamo nel live-action de La bella e la bestia,come doppiatore del magico orologio parlante Tockins.

Aragorn (Viggo Mortensen)

Warner Bros.Aragorn è l'erede al trono di Gondor

Conosciuto come Grampasso, Aragorn è di diritto l'erede al trono di Gondor, uno dei regni in esilio degli Uomini di Númenor. Un personaggio combattuto, che si chiede se sia in grado o meno di sostenere il peso della corona che gli spetta di diritto (e che accetta definitivamente solo nell'ultimo film della trilogia). È un vero condottiero, molto abile con la spada, e il suo contributo è essenziale nella guerra dell'Anello.

L'impetuoso Aragorn è interpretato da Viggo Mortensen, nel 2019 candidato all'Oscar come miglior attore protagonista per il film ⤑Green Book (terza nomination per lui). La carriera di Mortensen è lunga e costellata di film più o meno famosi ma le parti che lo contraddistinguono maggiormente sono quella ne La promessa dell'assassino e in Captain Fantastic, film dove interpreta un padre fuori dagli schemi che vive con i suoi figli lontano dalla società.

Altre pellicole che segnano la carriera dell'attore statunitense sono Allarme rosso, Delitto perfetto, Oceano di fuoco - Hidalgo, Il destino di un guerriero, The Road e I due volti di gennaio.

Legolas (Orlando Bloom)

Warner Bros.Legolas è un elfo della Compagnia dell'Anello

L'arciere che si unisce alla Compagnia dell'Anello è figlio di Thranduil, re degli elfi di Bosco Atro. La vista e l'udito molto sviluppati permettono a Legolas di non mancare mai un bersaglio, capacità che lo rendono un elemento indispensabile per colpire dalla distanza con le sue frecce. Il personaggio non compare mai nel romanzo Lo Hobbit, né viene menzionato (è presente solo ne Il Signore degli Anelli), tuttavia Peter Jackson ha voluto comunque includerlo in entrambe le sue trilogie cinematografiche ambientate nel mondo di Arda.

L'avvenente Orlando Bloom impersona l'elfo dai capelli biondo platino e riprende tale ruolo anche nella trilogia prequel. Quella di Legolas è la prima parte importante per l'attore, che lo impegna nei primi anni del 2000. Altro ruolo che gli conferisce fama a livello internazionale è quello di Will Turner nella saga Pirati dei Caraibi, in cui ha fatto di recente ritorno con il quinto capitolo, La vendetta di Salazar.

Tra gli altri film in cui Bloom ha recitato ricordiamo Troy, Le crociate - Kingdom of Heaven e I tre moschettieri, oltre al più recente Romans.

Gimli (John Rhys-Davies)

Warner Bros.Gimli è un nano molto abile in battaglia

Gimli è un nano della dinastia di Durin, membro della Compagnia dell'Anello. La sua arma principale è un'ascia dalla lama larga, che brandisce con grande maestria. Gli viene dato l'appellativo "Amico degli Elfi" per via della sua amicizia con Legolas e, sebbene sia un po' burbero e parecchio schivo, nasconde sotto la corazza un cuore tenero e generoso.

Gimli è interpretato da John Rhys-Davies, attore con alle spalle una lunga sfilza di film e serie TV, sebbene perlopiù reciti in ruoli minori: oltre a Il Signore degli Anelli (senz'altro il film per cui è più conosciuto), lo ricordiamo in Star Trek: Voyager, in James Bond 007 - Zona pericolo e in Principe azzurro cercasi.

Gli appassionati del genere fantasy che hanno visto la serie The Shannara Chronicles, inoltre, lo avranno probabilmente riconosciuto nei panni del Re Eventine Elessedil.

Gollum (Andy Serkis)

Warner Bros.Gollum è stato consumato dall'Anello

Uno dei personaggi più controversi de Il Signore degli Anelli è senz'altro Gollum, creatura intollerante al Sole e alla Luna rifugiatasi per lungo tempo nelle caverne delle Montagne Nebbiose. Prima di impazzire per via della solitudine e diventare un esserino gracile e inquietante, Gollum era un hobbit (di nome Sméagol): a consumarlo fu proprio l'Unico Anello, che trovò in lui il portatore che potesse ricondurlo al suo padrone. A differenza degli altri personaggi, tutti orientati verso il Bene o il Male, Gollum rimane nel limbo: a seconda delle proprie necessità, infatti, è pronto ad agire in nome dell'uno o dell'altro.

È Andy Serkis a prestare voce e corpo a Gollum, anche ne Lo Hobbit. L'attore britannico ha infatti creato i movimenti del personaggio servendosi della tecnica di motion capture, mentre per quanto riguarda la voce della creatura, per sua ammissione, ha preso spunto dai suoni emessi dai suoi gatti. È sempre lui a donare le movenze a King Kong nel remake del 2005 (ancora di Peter Jackson) e a Cesare nella pellicola L'alba del pianeta delle scimmie (e sequel). Inoltre, interpreta il Leader Supremo Snoke nella nuova trilogia di Star Wars e recita nel Marvel Cinematic Universe nei panni del trafficante d'armi Klaw.

Arwen (Liv Tyler)

Warner Bros.Arwen è un'elfa bellissima

Figlia di Re Elrond, Arwen è un'elfa che giura fedeltà eterna ad Aragorn e rinuncia persino alla vita immortale pur di stare con lui. Dal portamento elegante e carnagione bianca, Arwen è dotata di bellezza mozzafiato e di una grande abilità in combattimento. Nella trilogia cinematografica dà la Stella del Vespro, un meraviglioso gioiello, ad Aragorn come pergno d'amore: al contrario dell'Unico Anello, che dà potere alle forze malevole del suo portatore, la Stella del Vespro dà vigore a quelle benevole.

A vestire i panni dell'elfa nell'adattamento cinematografico è Liv Tyler, figlia del celebre cantante degli Aerosmith Steven Tyler. La bella Liv comincia la sua carriera come modella, per dedicarsi al cinema solo in seguito. Diventa famosa come attrice quando Bertolucci le offre una parte nel suo Io ballo da sola e il suo buon periodo continua quando recita in Music Graffiti, Armageddon - Giudizio finale e Innocenza infranta. Tra le altre pellicole presenti nella sua filmografia (oltre a Il Signore degli Anelli) ricordiamo Reign Over Me e The Strangers.

Gli appassionati di serie TV, invece, avranno probabilmente riconosciuto il suo bel volto in The Leftovers e Gunpowder.

Peregrino Tuc (Billy Boyd)

Warner Bros.Pipino accompagna il protagonista sin dall'inizio

Meglio noto come Pipino, Peregrino Tuc è cugino di Frodo Baggins e membro della Compagnia dell'Anello. Esuberante e scanzonato, Pipino accompagna il protagonista sin dalla Contea, ma diventa un supporto determinante soprattutto quando ottiene - insieme all'inseparabile Merry - il supporto degli Ent, grandi alberi viventi che si opporranno all'esercito di Saruman.

Billy Boyd è Pipino nella trasposizione cinematografica del romanzo di Tolkien. L'attore è conosciuto quasi esclusivamente per la sua parte ne Il Signore degli Anelli, per il resto le sue sono perlopiù comparse o ruoli molto limitati, come quello in Master & Commander - Sfida ai confini del mare e in The Forger.

Boyd si dedica più che altro alla musica: dal 2006 suona infatti nella rock band Beecake, di cui è il cantante. È proprio lui, nel 2014, a incidere la canzone The Last Goodbye, colonna sonora dell'ultimo film de Lo Hobbit.

Meriadoc Brandibuck (Dominic Monaghan)

Warner Bros.Merry non si tira indietro e accompagna il protagonista del suo viaggio

Lo chiamano Merry e insieme a Pipino forma un duo scoppiettante (ma anche imprudente). Anche lui è parte della Compagnia dell'Anello ed entra seriamente in gioco quando incontra l'Ent Barbalbero: lui e il suo compagno di avventure (nonché cugino) convincono gli Ent a scendere in campo contro Saruman e le sue truppe.

A vestire i panni di Merry è Dominic Monaghan, famoso anche per il ruolo di Charlie nella serie Lost. Oltre allo show sugli isolani perduti di ABC, l'attore ha una parte in I Sell the Dead, così come in X-Men le origini - Wolverine.

Nel 2018 recita nel film Mute, distribuito in Italia da Netflix.

Galadriel (Cate Blanchett)

Warner Bros.Galadriel custodisce per lungo tempo l'Anello d'Acqua

Galadriel è un'elfa dai grandi poteri, che entra a far parte del Bianco Consiglio - il cui compito è quello di distruggere il male che minaccia la Terra di Mezzo. È lei a custodire per lungo tempo l'Anello d'Acqua, forgiato da uno dei più grandi maestri elfici, ed è peraltro la madre di colei che Elrond prende in sposa.

Nella trilogia di Peter Jackson viene interpretata da Cate Blanchett (il ruolo doveva essere di Kylie Minogue, scartata poi per la sua bassa statura). L'attrice non ha bisogno di presentazioni: fantastiche le sue performance in Blue Jasmine di Woody Allen e in The Aviator di Martin Scorsese, film per i quali si porta a casa il premio Oscar come migliore attrice (protagonista e non), ma anche in Elizabeth: The Golden Age, Carol, Io non sono qui e Diario di uno scandalo: tutte pellicole per cui riceve delle nomination agli Academy Awards.

È superba anche nel ruolo della matrigna di Cenerentola, nel recente live-action Disney, e nei panni di Lou in Ocean's 8.

Saruman (Christopher Lee)

Warner Bros.Saruman è il più potente tra i maghi

Capo del Bianco Consiglio, Saruman è il più saggio e poderoso tra i maghi. Nel corso dei film si scopre che in realtà è un traditore: ammaliato dal potere di Sauron, si schiera infatti con le forze del Male nel tentativo di sottomettere gli abitanti della Terra di Mezzo.

L'attore che lo interpreta, Christopher Lee, purtroppo non c'è più. È morto infatti nel giugno del 2015, all'età di 93 anni. La sua carriera è lunga e stracolma di film: ha interpretato per ben undici volte il Conte Dracula (da Dracula il vampiro del 1958 a Dracula padre e figlio del 1976) e recitato in ruoli minori in tantissime pellicole, tra cui la trilogia prequel di Star Wars - dove veste i panni del conte Dooku.

Oltre a Il Signore degli Anelli e Star Wars, tra i suoi ruoli più recenti si annoverano quello in Hugo Cabret, Dark Shadows e Treno di notte per Lisbona. L'ultimo film cui prende parte è Lo Hobbit - La battaglia delle cinque armate, capitolo conclusivo della saga.

Elrond (Hugo Weaving)

Warner Bros.Elrond è il padre di Arwen

Re Elrond è un mezzelfo signore di Gran Burrone, genero di Galadriel. È lui che ospita Frodo una volta ferito dai Nazgul ed è proprio presso il suo avamposto che viene formata la Compagnia dell'Anello. Rimane nella sua città fino alla distruzione dell'Anello, poi partecipa al matrimonio tra sua figlia e Aragorn a Minas Tirith fino a quando, nel 3021 della Terza Era, non lascia la Terra di Mezzo insieme ai Portatori dell'Anello per non tornare mai più.

È Hugo Weaving a vestire i panni di Elrond. Tra i ruoli più famosi dell'attore britannico spicca senz'altro quello dell'agente Smith nella trilogia di Matrix ma a dargli la fama internazionale è stato il road movie Priscilla, la regina del deserto, dove interpreta la drag queen Mitzi del Bra. Ricordiamo anche le sue interpretazioni in V per Vendetta e in Cloud Atlas, senza dimenticare il ruolo di doppiatore di Megatron nella saga cinematografica dei Transformers.

Torna a lavorare con Peter Jackson nella trilogia de Lo Hobbit e nel recente ⤑Macchine mortali (di cui Jackson è produttore e sceneggiatore).

Boromir (Sean Bean)

Warner Bros.Boromir muore alla fine del primo film della trilogia

Boromir è uno dei membri della Compagnia dell'Anello, l'unico dei nove a morire nel corso del viaggio. Viene ucciso per mano di Lurtz, capitano degli Uruk-hai, sacrificandosi per agevolare la fuga di Merry e Pipino durante l'imboscata degli orchi. Boromir è l'unico personaggio della Compagnia a venire corrotto dal potere dell'Anello, anche se non del tutto.

Sean Bean, noto ai più per la sua successiva interpretazione di Ned Stark in Game of Thrones, impersona Boromir nell'adattamento cinematografico di Peter Jackson. L'attore compare in realtà in una gran quantità di film, tra cui Troy (dove veste i panni di Ulisse), Il mistero dei Templari, Silent Hill, Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo, Biancaneve (Mirror Mirror) e The Martian.

Oltre a Game of Thrones, tra i suoi ruoli per il piccolo schermo spiccano quello in The Frankenstein Chronicles e ne I Medici, dove recita nei panni di Jacopo Pazzi.

Bilbo Baggins (Ian Holm)

Warner Bros.Bilbo custodisce l'Anello per sessant'anni

Protagonista della trilogia de Lo Hobbit, Bilbo è lo zio di Frodo: adotta il protagonista come un figlio fino al giorno in cui non decide di andarsene da Hobbiville per completare le sue memorie. È lui che per sessant'anni custodisce l'Unico Anello, dopo averlo trovato all'interno della caverna di Gollum. Ne Il Signore degli Anelli ha un ruolo pressoché marginale, si limita a comparire all'inizio del primo film e in qualche scenetta di intermezzo.

A interpretare Bilbo è Ian Holm (ne Lo Hobbit invece è Martin Freeman, dato che il personaggio è ben più giovane), noto soprattutto per aver vestito i panni dell'androide Ash in Alien e Sam Mussabini in Momenti di gloria - grazie alla cui performance viene candidato come miglior attore non protagonista agli Oscar. Tra le altre pellicole rilevanti cui prende parte ci sono Frankenstein di Mary Shelley, Il quinto elemento e La vera storia di Jack lo squartatore.

Cosa ne pensate de Il Signore degli Anelli? Rientra tra le vostre saghe preferite?

Leggi anche

      Cerca