GoT agli Oscar 2019 con la reunion di Jason Momoa ed Emilia Clarke

C'era anche Game of Thrones agli Oscar 2019. Emilia Clarke e Jason Momoa, ovvero Daenerys Targaryen e Khal Drogo, si sono ritrovati sul red carpet del Dolby Theatre.

C'è stato anche un po' di Game of Thrones agli Oscar 2019. Sul red carpet del Dolby Theatre di Los Angeles si è riunita una delle coppie più amate (e rimpiante) della serie, ovvero quella composta da Jason Momoa (Khal Drogo) ed Emilia Clarke (Daenerys Targaryen).

L'incontro è stato documentato sui social dalla star di Aquaman, che ha pubblicato uno scatto che lo ritrae con la sua "vera" moglie, Lisa Bonet, e con quella del piccolo schermo:

Io e le mie regine.

Jason, vestito con un inedito smoking rosa del compianto Karl Lagerfeld, ha anche condiviso un'immagine di sé ed Emilia, accompagnandola con una dedica strappalacrime (per i fan di GoT):

Sono così orgoglioso di te, Emilia. Ti amo con tutto il mio cuore. Aloha. Drogo.

Ma (ovviamente) l'amore dell'interprete di origini hawaiane per la (ex) collega della serie HBO è confinato alla dimensione della finzione.

Nella realtà, l'attore non ha occhi che per la moglie ed è un vero e proprio "family man".

Sul red carpet degli Oscar, Jason ha condiviso con People una emozionante esperienza del suo essere padre, rivelando la reazione dei figli, Nakoa-Wolf Manakauapo Namakaeha e Lola Iolani, alla prima di Aquaman:

Si sono divertiti un sacco. Io ho visto per la prima volta il film insieme a loro. È stato un momento speciale e non lo dimenticherò mai. Erano molto fieri di me. È stato bellissimo.

A quanto pare, Nakoa-Wolf si è spaventato quando ha visto il padre ferito sullo schermo e l'attore lo ha rassicurato:

[Si è messo a piangere, n.d.r.] e io gli ho detto: 'Sono proprio qui, vicino a te, piccolo'.

In precedenza, come ricorda People, Jason aveva fatto un dichiarazione da "far tremar le vene e i polsi", rivelando di essere innamorato di Lisa da sempre:

Mia moglie è meravigliosa. La sua forma d'arte per eccellenza è di essere una madre eccezionale. Siamo una coppia perfetta. Ho capito che era la donna della mia vita quando avevo 8 anni e l'ho vista in TV [ne I Robinson, n.d.r.].

L'attore ha scherzato sul fatto che la sua passione poteva risultare inquietante e che ha evitato di rivelare alla moglie quanto fosse di lunga data, fino a che hanno messo su famiglia:

Pensavo: 'Ti seguirò fino a che sarai mia'. Sono uno stalker a tutti gli effetti. Non gliel'ho detto fino a quando abbiamo avuto due figli. Altrimenti, sarei sembrato strano e spaventoso. Ma la verità è che ho sempre voluto conoscerla. È sempre stata una regina.

Invece, almeno a quanto sembra, non esiste nessun corrispettivo reale di Khal Drogo per Emilia.

La star di Game of Thrones si è presentata agli Oscar da sola, ma non è sembrata affatto dispiaciuta di non avere un cavaliere. Anzi, è apparsa molto felice e semplicemente radiosa in un sofisticato abito luccicante di Balmain.

Anche lei è stata intervistata da People e, nel suo caso, la domande hanno inevitabilmente finito con il vertere sull'attesissima stagione conclusiva della serie HBO.

Come sempre, l'attrice è stata molto attenta a non fare spoiler, ma ha rivelato che il finale di GoT sarà "uno shock". E poi ha aggiunto che, a differenza di Kit Harington, che si è portato a casa la statua di Jon Snow presente nel teaser diffuso nelle scorse settimane, lei non ha preso niente dal set:

Sono una dannata perfettina. La gente mi guardava. Ho provato a nascondere delle cose sotto la parrucca, in borsa, ma niente!

Ma in realtà anche Emilia ha il suo ricordo di Game of Thrones. L'attrice si è tatuata 3 piccoli draghi sul polso destro. 

Una dichiarazione d'amore imperituro per Daenerys, i suoi "figli" e... per la serie che l'ha consacrata tra le grandi star di Hollywood.

Leggi anche

      Cerca