Spider-Man: Far From Home all'inizio aveva un finale molto diverso

Come sarebbe dovuto finire Spider-Man: Far From Home? Gli sceneggiatori della pellicola hanno rivelato come inizialmente pensavano di concludere la pellicola.

Spider-Man: Far From Home arriva oggi nelle sale italiane, attesissimo dai tanti fan del Marvel Cinematic Universe, ma soprattutto dell'Uomo Ragno. Negli Stati Uniti tuttavia è già arrivato lo scorso 2 luglio e il pubblico a stelle e strisce è accorso al cinema in massa per scoprire tutto sulla nuova avventura in solitaria dell'eroe. Autori, registi e cast hanno iniziato quindi il secondo round di interviste, in cui possono finalmente discutere in maniera più approfondita gli eventi del film e svelare qualche retroscena.

Fra questi troviamo anche le idee alternative per il finale del film. A rivelarle sono stati Chris McKenna ed Erik Sommers, autori di Spider-Man: Far From Home, in un'intervista rilasciata al New York Times, spiegando qual è stato il processo che li ha portati alla decisione definitiva. Ovviamente nel resto di questo articolo ci saranno grossi spoiler su Spider-Man: Far From Home e sul suo finale, quindi se proseguite nella lettura, fatelo con estrema cautela!

Sony Pictures/Marvel StudiosTom Holland in Spider-Man: Far From Home

Negli ultimi istanti del film assistiamo al trionfo dell'eroe che celebra la sua vittoria su Mysterio dondolandosi tra i palazzi di New York in compagnia della sua amata MJ. Un momento di gioia e tranquillità dopo i traumi subiti nella pellicola stessa, ma anche in Avengers: Endgame. Questa idea però crolla definitivamente quando arriva la scena mid-credits in cui l'eroe è costretto ad assistere a un'edizione straordinaria del telegiornale in cui si vede Mysterio incolparlo dei crimini commessi e soprattutto rivelare al mondo che Spider-Man è in realtà Peter Parker.

Un finale che cambia completamente le carte in gioco per Spidey e su cui i fan discuteranno per mesi, ma che non era quello a cui gli autori avevano inizialmente pensato. Stando a quanto rivelato dai due infatti, le prime idee davano a Peter stesso il compito di rivelare la sua identità, per un inganno di Mysterio o come gesto eroico. Queste le parole di Chris McKenna:

Abbiamo pensato: 'Stiamo andando abbastanza in profondità alla fine del film?'. Abbiamo accarezzato l'idea che fosse Peter a sacrificare la sua identità per necessità durante la battaglia finale, poi abbiamo ritenuto fosse più interessante che fosse Mysterio a ingannarlo costringendolo a rivelarla. Tuttavia ogni volta che scrivevamo una versione dove il suo segreto venisse rivelato al mondo in quella battaglia, ci sembrava che riducesse l'impatto della vittoria. Quindi prima che diventasse un'aggiunta era semplicemente la fine del film. Non appena sente che sta crescendo come Spider-Man, viene riportato bruscamente a terra di nuovo.

Sony Pictures/Marvel StudiosL'eroe protagonista in Spider-Man: Far From Home

A questo Erik Sommers ha aggiunto:

Abbiamo sicuramente discusso se rivelare semplicemente chi è o sarebbe meglio che venga visto come colpevole di qualche crimine e trasformato in un pariah? Alla fine abbiamo deciso che la strada migliore era optare per entrambi. È un grande trionfo la conclusione perché ha conquistato la ragazza che gli piace e ha finalmente guadagnato quel grande volo attraverso la città, quindi volevamo dargli il colpo più duro possibile.

Cosa ne pensate? Avete già visto Spider-Man: Far From Home? Credete che gli autori abbiano fatto bene a scegliere il finale presente nella pellicola o avreste preferito uno di quelli che hanno suggerito nell'intervista?

Leggi anche

      Cerca