Daniel Radcliffe scopre il passato dei suoi antenati e si commuove in TV

Daniel Radcliffe, ospite al programma televisivo Who Do You Think You Are?, è andato alla ricerca delle sue origini e ha scoperto le toccanti storie dei suoi antenati.

Daniel Radcliffe, noto al grande pubblico per la sua interpretazione di Harry Potter nell'omonima saga cinematografica, è stato ospite di un episodio di Who Do You Think You Are?

In ogni episodio del programma, in onda su BBC One, qualche star del mondo dello spettacolo va alla ricerca della propria storia, dei propri antenati e scopre segreti e sorprese sul passato della sua famiglia.

Daniel è scoppiato in lacrime quando ha letto una lettera del suo bisnonno Samuel Gershon, morto suicida all'età di 43 anni.

La vita dell'ebreo Gershon, proprietario di una gioielleria ad Hatton Garden, non lontano da Londra, andò in mille pezzi dopo una rapina avvenuta nel 1936. La polizia che si occupò del caso accusò l'uomo di aver finto la rapina per poter incassare il denaro dell'assicurazione. Così Sam, deluso e amareggiato dall'atteggiamento antisemita degli ufficiali, si tolse la vita.

Secondo quanto riportato dal The Sun, uno dei poliziotti disse: "Gli ebrei sono spesso responsabili della distruzione dei propri esercizi commerciali".

Daniel ha commentato la triste storia in questo modo:

È davvero scioccante rendersi conto che il solo essere ebreo costituisse una prova.

Poco dopo il suicidio, che si svolse nell'anno della Battaglia di Cable Street, la famiglia di Samuel cambiò nome, scegliendo di anglicizzarlo e cambiandolo da Gershon a Gresham.

I Gresham avallarono la tesi per cui la rapina era una montatura e resero pubblica la notizia del suicidio di Samuel. 

Radcliffe ha ammesso che fu certamente una decisione difficile quella presa dalla moglie di Sam, Raie, e ha espresso ammirazione per lei e per la sua forza d'animo.

Durante l'episodio di Who Do You Think You Are? Radcliffe ha mostrato anche una foto del trisavolo Louis, con cui condivide una certa simiglianza.

BBCDaniel Radcliffe mostra una foto di Louis, il suo trisnonno
Daniel Radcliffe e il trisnonno Louis

Non è finita qui: Daniel ha anche scoperto qualcosa sul suo prozio Ernie McDowell, ucciso durante il primo conflitto mondiale.

Ernie, la cui foto è stata d'ispirazione a Daniel durante le riprese del film My Boy Jack, era uno dei quattro fratelli della trisnonna Flo e fu l'unico a non fare ritorno a casa.

Ho tenuto la foto di Ernie con me per cercare di stabilire un legame con quel periodo.

Dan ha anche scoperto alcune lettere che il prozio scambiava con la madre Elizabeth o con la fidanzata, Jeanie.

Leggendo alcune righe, Daniel si è commosso, mentre si è entusiasmato alla scoperta che Ernie e Jeanie riuscirono a sposarsi nel 1915, quando il prozio tornò momentaneamente a casa a causa di un infortunio.

La felicità della coppia non ebbe vita lunga: dopo il ritorno al fronte, Ernie morì. Fu un suo commilitone a informare Elizabeth dell'accaduto, cercando di rassicurarla sul fatto che il figlio non avesse sofferto troppo.

Ho interpretato un soldato in trincea, ma solo ora che ho scoperto tutto ciò che la mia famiglia ha passato mi sento veramente legato a queste storie. Ora so cosa significherebbe lasciar partire i figli per la guerra.

Così ha concluso Radcliffe.

Leggi anche

      Cerca