Filmato uno squalo abissale, negli oceani da oltre 200 milioni di anni [VIDEO]

Lo squalo capopiatto, meglio noto come sei branchie, nuota attorno ai 2.500 metri di profondità durante il giorno.

OceanX Ripresa suggestiva dello squalo abissale

Un team di ricercatori ha di recente ripreso, durante un'esplorazione marina in acque molto profonde, un meraviglioso esemplare di squalo capopiatto: a detta di OceanX, un'iniziativa che punta a portare l'esplorazione oceanica a un nuovo livello, e della Florida State University, si tratta di una specie più antica della maggior parte dei dinosauri. Un vero predatore degli abissi.

I ricercatori hanno registrato il video della misteriosa creatura alle Bahamas e sono riusciti anche a etichettarlo direttamente dal sottomarino con un GPS: OceanX ha condiviso un video del fantastico incontro su Facebook, che ha ricevuto oltre 75mila visualizzazioni.

OceanX ha scritto in un post sul blog:

Dato che lo squalo capopiatto è una specie che vive in acque profonde, è difficile che venga etichettato in questo modo, proprio dal punto di vista fisiologico. Nel suo tipico ciclo di vita, infatti, non sperimenterà mai la luce del sole e molto raramente percepirà la bassa pressione e le temperature più calde delle acque superficiali. In genere, si ritiene che i dati ottenuti dall'etichettatura siano distorti, perché per un po' di tempo lo squalo non si comporterà come di consueto.

Non è certo stato facile per i ricercatori filmare ed etichettare dal sottomarino il raro animale. Per due volte il team ha infatti fallito miseramente, alla terza occasione ci è andato più vicino e, finalmente, al quarto colpo è riuscito nell'impresa.

Per avere successo, gli scienziati hanno dovuto attirare lo squalo capopiatto con abbondanti quantità di pesce e agire di notte, perché è proprio al calar del sole che l'esemplare raggiunge acque meno profonde (tra i 500 e i 1100 metri).

Via: Geek

Leggi anche

      Cerca