Luna Nera: prime immagini e 5 cose da sapere sulla serie italiana dedicata alle streghe

Il "fantasy realistico" incentrato su una mistica figura dell'immaginario collettivo.

Netflix Una delle prime immagini di Luna Nera

La leggenda delle streghe è stata rivisitata svariate volte sia su carta che su schermo e Luna Nera, serie TV che mira a unire storia e fantasia, non è che la sua ennesima iterazione.

Le prime immagini svelano un'atmosfera cupa e torbida, dominata dall'opprimente misticismo e dal terrore in cui vigeva l'Italia del XVII secolo.

Ecco 5 cose che sappiamo sulla serie.

NetflixLa caccia alle streghe è aperta in Luna Nera

Quando uscirà?

In arrivo su Netflix a inizio 2020, si tratta del terzo show italiano prodotto dalla piattaforma streaming, dopo Suburra e Baby. Una scelta coraggiosa quella di confrontarsi su terreni come questi, che nulla hanno da spartire con la malavita romana e il giro delle baby squillo.

Luna Nera avrà alle spalle una squadra (quasi) tutta al femminile: alla regia Francesca Comencini, Susanna Nicchiarelli e Paola Randi, a scrivere la sceneggiatura Francesca Manieri (Il Miracolo), Laura Paolucci (L'Amica Geniale) e Vanessa Picciarelli (Bangla). Non mancherà inoltre il supporto di Tiziana Triana, autrice del libro Le città Perdute – Luna Nera da cui è tratta la serie.

NetflixLuna Nera avrà Ade come protagonista

Di cosa parlerà?

Nell'Italia del 1600, in piena Inquisizione, Ade è una levatrice di 16 anni che trova rifugio in una misteriosa comunità di donne ai confini del bosco dopo essere stata accusata di stregoneria (a causa della morte di un neonato). La giovane si troverà costretta a scegliere tra l'amore proibito per Pietro, figlio del capo dei Benandanti (cacciatori di streghe), e una strada che la condurrebbe a diventare una leader del misterioso gruppo di donne.

Luna Nera sarà un dramma in costume con elementi fantasy, pertanto ci si aspetta una buona dose di magia nera e incantesimi, come anche eclatanti roghi di piazza di persone accusate ingiustamente.

Non mancherà l'intervento della Chiesa e la minaccia dell'esercito dei Furiosi (di cui ancora non si hanno dettagli).

NetflixAde e il suo Pietro

Dove sarà ambientata?

Le riprese si sono concluse e la serie è entrata nella delicata fase di post-produzione.

Luna Nera è stata girata in tanti luoghi diversi, dal Canale Monterano al borgo di Celleno, passando per il castello di Montecalvello (appartenuto negli anni ’60 all'artista francese Balthus). Le riprese si sono svolte anche all'interno del Parco degli Acquedotti di Roma, nella Selva del Lamone, a Sorano e a Sutri.

Le scene interne alla casa delle protagoniste sono state girate nel Teatro 13 di Cinecittà; quelle esterne, invece, ben lontano dagli studi cinematografici capitolini, nella Tuscia.

Le vicende si svolgeranno in un villaggio immaginario del 1600, periodo in cui si credeva profondamente all'esistenza delle streghe.

NetflixUna buia immagine degli esterni della serie

Chi saranno gli attori protagonisti?

Anche il cast conterà soprattutto donne.

La protagonista Ade sarà interpretata da Antonia Fotaras (Il nome della rosa), Valente avrà invece il volto di Giada Gagliardi; Adalgisa Manfrida vestirà i panni di Persepolis, Manuela Mandracchia quelli di Tebe. Tra le attrici scelte ci saranno anche Lucrezia Guidone, Federica Fracassi, Barbara Ronchi e Gloria Carovana.

Ben otto gli attori alla prima prova in assoluto, tra cui Giorgio Belli, che si calerà nella parte del protagonista maschile, Pietro.

NetflixAda faccia a faccia con un'altra strega

Di quanti episodi sarà composta?

Luna Nera durerà sei episodi di circa 50 minuti l'uno e sarà la prima di una trilogia. Lascerà dunque le porte aperte a una seconda stagione - sempre che Netflix decida di rinnovarla.

La regista Francesca Comencini, parlando del progetto su Huffington Post, ha così descritto la serie:

Luna Nera è un fantasy realistico, con l'elemento magico che dà riscatto ad una strage reale, con vittime delle donne: la caccia alle streghe.

In un viaggio in treno con Tiziana Triana e la sceneggiatrice Laura Paolucci abbiamo iniziato ad interrogarci su come realizzare un progetto con un forte soggetto femminile. In questa serie le donne vengono perseguitate per la loro forza; è qualcosa di femminista, forse, e con un punto di vista femminile.

NetflixL'attrice scelta come protagonista ha già recitato nella serie Il nome della rosa

E voi, che ne pensate della serie TV?

Leggi anche

      Cerca