Supernatural: il panel al San Diego Comic-Con fra lacrime e applausi

Non poteva che finire così: fra le lacrime e la standing ovattino del pubblico. L'ultimo panel di Supernatural, che si avvia verso la quindicesima e conclusiva stagione, è stato ricco di emozioni.

L’attesissimo, ultimo panel per Supernatural - che si avvia verso la sua quindicesima e conclusiva stagione - si è aperto con la fatidica domanda a Jensen Ackles e Jared Padalecki: 

Siete cresciuti con Supernatural. Ora che sta per finire, come vi sentite?

E la risposta non poteva che essere una: commozione, per tutti.

Per i protagonisti, per il cast tecnico, per Misha Collins, onnipresente in quanto terzo personaggio più amato dal pubblico nei panni di Castiel, dopo Sam e Dean Winchester.

Fra scherzi e battute, dopo un lungo siparietto si arriva a parlare di come quest’ultima stagione rappresenti la fine di una grande storia, ma soprattutto di un viaggio lungo e affascinante, che ha dato vita a una famiglia sul set. Dirle addio non sarà facile, dopo 15 anni passati insieme.

Soprattutto perché, come ha raccontato Jensen Ackles, all’inizio speravano di essere rinnovati per una o due stagioni… E sono arrivati a 15 grazie all’affetto del pubblico.

Misha Collins ha scherzato a sua volta, ma ha avuto parole di profonda gratitudine per i colleghi del cast e per il pubblico che ha permesso loro di arrivare a un traguardo così ragguardevole.

Sui suoi progetti futuri, ha raccontato di aver appena finito di scrivere un libro di ricette insieme alla moglie, e di avere intenzione di sviluppare la tartaruga addominale, nell’ilarità generale ma soprattutto di Jared Padalecki.

Il clima era quello di sempre: grande ironia, grande complicità, grande passione per la serie. Da parte di tutti.

Alexander Calvert, apprezzatissimo nel cast nei panni di Jack, ha preceduto con poche parole l’intervento di Robert Singer, produttore esecutivo, regista e sceneggiatore storico di Supernatural.

Singer ha parlato di Eric Kripke, il creatore della serie, rendendogli omaggio e sottolineando come il successo dello show sia tutto nei due personaggi principali. 

Il loro rapporto, le loro caratteristiche, i loro conflitti: tutto è costruito attorno a Sam e Dean. 

Riguardo all’ultima stagione, le anticipazioni non sono mancate.

Senza fare spoiler, ecco il senso ultimo delle dichiarazioni dei presenti: non ci può essere un’unica risposta finale. Non in una storia complessa e sfaccettata come quella di Supernatural.

Il libero arbitrio, tema fondamentale per la stagione 14 (e non solo), sarà anche al centro della 15.

Robert Berens, produttore esecutivo, ha detto che Sam e Dean si stavano chiedendo quali decisioni avevano davvero preso da soli, nel corso della loro vita, visto il punto di svolta nel finale della stagione 14.

Esplora il tema del libero arbitrio. Vedremo Sam e Dean rispondere in modo molto differente ed esporre punti di vista diversi alle novità, mettendo in dubbio tutto ciò che hanno fatto.

Le domande del pubblico sono state quasi tutte incentrate sulla conclusione di un lungo viaggio, chiedendo ai protagonisti di cosa sentiranno maggiormente la mancanza. 

La commozione non è mancata, per tutti. Perché questo non è stato uno dei “soliti” panel, è stato l’ultimo, quello che aveva lo scopo di celebrare una storia lunga quattordici anni.

Jared Padalecki ha detto:

Sam Winchester non se ne andrà. Sarà per sempre una parte di me.

Jensen Ackles ha aggiunto:

Fare televisione non è facile come può sembrare. Per realizzare 42 minuti ci vogliono 8 giorni di intenso lavoro che coinvolge molte persone piene di talento. Io sono davvero fiero di questa serie. Amare ancora quello che facciamo dopo tanto tempo ed esserne ancora fieri, è ciò che porterò con me.

Le lacrime non sono mancate. Jared Padalecki è stato il primo a crollare, seguito dagli altri.

Era impossibile evitarlo.

Il cast artistico e tecnico di Supernatural non dimenticherà mai la grande avventura vissuta insieme.

E noi tutti, fan della prima di ora di Supernatural, faremo lo stesso.

Per questo, il panel si è concluso con una lunga, commossa, sentita standing ovation.

Alla quale si è unito anche il cast della serie. 

Leggi anche

      Cerca