Star Wars Jedi Fallen Order ricorderà Sekiro, parola degli sviluppatori

Atteso a novembre su PC e console, Star Wars Jedi Fallen Order dovrebbe andare a proporre soluzioni di gameplay molto simili a quelle di Sekiro Shadows Die Twice. Il paragone con l'ultimo capolavoro di From Software arriva dalla stessa Respawn.

EA/Respawn Entertainment Azione e spade laser in Star Wars Jedi Fallen Order

L'universo di Guerre Stellari si farà di nuovo videogioco. Ancora una volta grazie a EA, che ha affidato alle sapienti mani dei ragazzi di Respawn Entertainment lo sviluppo di Star Wars Jedi Fallen Order.

Gli stessi autori della saga sparacchina di Titanfall e del fenomeno Battle Royale Apex Legends cambiano totalmente genere e si lanciano allora in una avventura in terza persona dedicata ai lupi solitari, in cui narrazione e gameplay si piegano a un'esperienza single player da vivere su PC, PlayStation 4 e Xbox One a partire dal prossimo 15 novembre.

E se è vero che, dopo averlo saggiato all'E3 2019 di Los Angeles, Star Wars Jedi Fallen Order è rientrato di diritto tra i titoli più attesi dell'anno, oggi il team di sviluppo californiano va a infiammare ancor di più l'hype con dichiarazioni che strizzano l'occhio a una delle produzioni poligonali più apprezzate dal popolo geek in questa generazione. 

Scambiando quattro chiacchiere con i giornalisti di EDGE, Jason de Heras e Stig Asmussen di Respawn hanno infatti accostato l'esperienza ludica di Star Wars Jedi Fallen Order a quella offerta da Sekiro Shadows Die Twice, ultimo - punitivo! - capolavoro di Hidetaka Miyazaki e della sua From Software. Prima di tutto, il capoprogettista del sistema di combattimento dell'action adventure sci-fi, de Heras, va quindi a soffermarsi proprio sul combat system, trovando un parallelismo con il gioco made in Japan:

Giocandolo ho pensato che fosse piuttosto tosto, ma è anche confortante sapere che si può creare un titolo simile senza aggiungere una barra di resistenza. Ti permette di attaccare, rotolare, fare tutto 'gratuitamente' e lasciare all'IA il compito di dirti se stai facendo o meno la cosa giusta. Sekiro ci ha confermato che non devi limitare tutto ciò che fa il giocatore e che puoi lasciargli ampia libertà, tanto c'è sempre l'IA nemica a ricordarti se stai sbagliando prendendoti a schiaffi e pugni. Per noi è stato positivo sapere che esisteva un gioco simile al nostro. Molto simile al nostro.

A fare eco alle sue parole ci sono poi le dichiarazioni del game director Asmussen: 

Sono sempre stato un grande fan di FromSoftware, lo sono dai tempi di King's Field. Voglio dire, in effetti King's Field 2 è uno dei miei videogiochi preferiti di sempre. Ma non si tratta solo del fatto che ti piaccia o meno un gioco per poi provare a ricrearlo. C'è molto di più, questa passione ti spinge a chiederti cosa si può imparare per rendere più divertente un tuo progetto.

Ad essere onesti, dalla presentazione nel corso della recente kermesse losangelina non è emersa la stessa profondità di Sekiro nelle sequenze di giocato di Jedi Fallen Order, quanto piuttosto un action scorrevole e altamente cinematografico, che molto deve a Metroid per la sua struttura. Possibile allora che Respawn Entertainment non abbia ancora mostrato gran parte della sua ultima fatica?

EA/Respawn EntertainmentStar Wars Jedi Fallen Order in uscita il 15 novembre 2019

Mentre ci pensate, ci ricordiamo che il nuovo videogioco di Star Wars scatenerà la sua Forza a novembre su PC e console. Voi siete interessati all'acquisto?

Leggi anche

      Cerca