Ryan Reynolds celebra l'anniversario del leak di Deadpool: 'La chiamo Fase 5'

L'attore Ryan Reynolds ha deciso di celebrare a modo suo i cinque anni di 'indagini' dal leak del provino che permise al franchise di Deadpool di sbarcare sul grande schermo.

20th Century Fox/Marvel Un primo piano di Deadpool

Il 28 luglio 2014 è una data che i fan di Deadpool ricorderanno molto bene. Quel giorno, infatti, apparve online un leak online relativo a un provino realizzato dal regista Tim Miller assieme all'attore Ryan Reynolds.

Il film dedicato al Mercenario Chiacchierone, che era stato precedentemente 'congelato' a tempo indeterminato (specie dopo la grottesca apparizione del personaggio in X-Men Le Origini: Wolverine) subì un'accelerazione inaspettata, anche e soprattutto grazie del fatto che il test di Reynolds trapelato in rete divenne in breve tempo virale, ottenendo un incredibile feedback tra i fan dell'eroe nato nei fumetti Marvel Comics nel 1991. 

Ciò convinse 20th Century Fox a dare il via libera al progetto, che si tramutò presto in ben due film di successo (il primo, uscito nel 2016, e il secondo diretto da David Leitch nel 2018).

Ora, è lo stesso Reynolds a celebra su Instagram i cinque anni dal leak del test di Deadpool, con tanto di pannello di sughero in stile detective, sul quale ha esposto le sue 'indagini' per capire chi abbia diffuso quel video in rete:

Inizia il quinto anno di indagini. O, come la chiamo io, 'Fase 5'. Il punto è che mi piacciono molto i fili cospirazionisti.

Tra i 'sospettati' possiamo vedere le foto di Hugh Jackman, del regista Taika Waititi e della moglie dell’attore, Blake Lively. Ma non solo: troviamo anche l'immagine del creatore stesso di Deadpool Rob Liefeld e quella degli sceneggiatori Paul Wernick e Rhett Reese (il riferimento alla 'Fase 5' è invece un simpatico omaggio alle varie 'Fasi' del MCU).

Ricordiamo che lo scorso mese di febbraio Bob Iger, Presidente e CEO Disney, ha lasciato intendere che il prossimo Deadpool 3 si farà e non abbandonerà assolutamente l'etichetta di film 'Vietato ai Minori', dando quindi a intendere che il franchise non verrà in alcun modo abortito o stravolto.

Siete curiosi di rivedere il Mercenario Chiacchierone Wade Wilson sul grande schermo?

Leggi anche

      Cerca