Lidl lancia la sua Duff: la catena di supermercati omaggia I Simpson

La nota catena di supermercati si prepara a lanciare la sua Duff nel mercato mainstream: e voi, siete pronti a godervela assieme ai vostri amici?

Estate, 40 gradi all'ombra, un po' di mare - per chi ha la fortuna di abitare in zone balneari - e tanta, tanta sete. Ecco, immaginatevi di essere letteralmente assetati e assolutamente non astemi - capirete tutto più avanti, non preoccupatevi -. Cosa fareste? E, soprattutto, cosa farebbe Homer Simpson al posto vostro?

Ormai ci conoscete bene, per cui saprete benissimo dove vogliamo arrivare: chi non vorrebbe una bella Duff in situazioni del genere? E già vi vediamo lì a dirci che la birra marchio di fabbrica dei Simpson non esiste, che dovremmo crescere e bla bla bla. Ma è qui che vi fermiamo: la Duff esiste! Per poco tempo, e attualmente solo in Gran Bretagna, ma esiste! Quindi mettetevi comodi, in modo tale da potervi godere la storia completa.

[POLL]

La Duff firmata Lidl

Ve la facciamo semplicissima, Lidl - catena di supermercati di origine tedesca diffusa in tutto il mondo - ha lanciato la sua Duff, acquistabile per 1,25 sterline a lattina. Una birra che, stando a quanto riportato dal Daily Star, viene venduta al pubblico nei 760 store presenti su suolo britannico. Ci dispiace deludervi, però, nel confermarvi come la produzione della bevanda non abbia sede a Springfield: niente Duffman pronto a ballare con chiunque, ma solo un monastero della birreria Eschwege che si prende cura dei processi che portano alla realizzazione di questa Pilsner, che altro non è se non una birra dal colore chiaro.

Simpson Duff gif

L'offerta, però, presenta dei termini temporali decisamente limitati: la Duff made in Lidl sarà disponibile soltanto fino ad esaurimento scorte. Quindi: come acquistare una cassa della birra preferita di Homer se non si risiede nel Regno Unito? Semplice, su Amazon! Al prezzo di 20 sterline, al cambio circa 22,43 euro, è possibile acquistare una confezione da 24 Duff. Noi vi abbiamo avvisato!

La Duff e l'Italia: i precedenti

Non è comunque questo il primo caso di una Duff sbarcata sui mercati: nel 2006, infatti, Rodrigo Contreras commercializzò la sua birra con il suddetto marchio vendendola in Asia, Europa e Sudamerica. Per quanto riguarda il Vecchio Continente, basti sapere come già nel 2008 la Duff dell'imprenditore messicano arrivò anche in Italia, grazie alla produzione europea partita dapprima in Belgio e poi in Svizzera.

Ciò nonostante, la sua commercializzazione su suolo nostrano fu davvero tormentata, con un paio di casi di contraffazione che si palesarono in diverse zone. E voi, avete mai provato la Duff diffusa qui in Italia? Comprerete quella messa in vendita da Lidl?

[QUIZ]

Leggi anche

      Cerca