Kristen Stewart dice di parlare coi fantasmi

L'attrice statunitense racconta in un'intervista del suo rapporto con queste presenze.

Kristen Stewart tornerà sul grande schermo con Charlie's Angels, film che funge da sequel all'omonima serie TV, accanto a Naomi Scott ed Ella Balinska. L'attrice è nota ai più per aver interpretato Bella Swan (la cui casa è in affitto!) in Twilight, ma anche per le sue parti in Into the Wild, Still Alice, Certain Women e Personal Shopper.

In quest'ultima pellicola si è calata nei panni di una medium a cui viene chiesto di cercare lo spirito del suo defunto fratello gemello e, adesso, si scopre che il paranormale non è un argomento del tutto estraneo alla Stewart.

L'attrice ventinovenne ha infatti dichiarato a Vanity Fair:

Parlo con i fantasmi. Se mi trovo in una bizzarra cittadina per girare un film e finisco in uno strano appartamento, divento letteralmente una da 'No, ti prego, non posso sopportare [questa situazione]. [Scegliete] qualsiasi altra persona, ma non me!'. Non so cosa siano i fantasmi, ma c'è un'energia a cui sono veramente sensibile. Mi capita non soltanto con gli spiriti, ma anche con le persone. Lasciano un'impronta nelle stanze.

Il prossimo anno, Kristen Stewart si cimenterà nell'adattamento cinematografico del libro The Chronology of Water di Lidia Yuknavitch, che segnerà il suo debutto alla regia (finora ha diretto soltanto il cortometraggio Come Swim, nel 2017). La protagonista di Twilight ha dichiarato di essere rimasta colpita dall'opera originale, descritta come un "resoconto sul genere, la sessualità, la violenza e il corpo", in particolare dal modo in cui l'autrice "parla del fatto di avere un corpo, e della vergogna di averlo".

Leggi anche

      Cerca