The Impossible: la storia vera della famiglia che ha ispirato il film di J.A. Bayona

Eagle Pictures Naomi Watts in The Impossible

Naomi Watts ed Ewan McGregor sono i protagonisti di The Impossible, pellicola ispirata alla storia vera di una famiglia dispersa nello tsunami che nel 2004 colpì la Thailandia.

Diretto dal regista spagnolo Juan Antonio Bayona nel 2012, The Impossible è un film drammatico che racconta la vera storia della famiglia Belon, che nel 2004 è riuscita a sopravvivere al terribile tsunami che ha colpito l'Oceano Indiano causando migliaia di vittime. 

La pellicola vede protagonisti Naomi Watts, Ewan McGregor e un giovane Tom Holland. La sceneggiatura è stata scritta da Sergio G. Sánchez, che ha già lavorato con il regista Bayona nell'horror The Orphanage.

Distribuito in Italia da Eagle Pictures, il film ha avuto un buon successo al botteghino incassando oltre 180 milioni di dollari in tutto il mondo. The Impossible ha inoltre ricevuto una nomination sia ai Golden Globe che agli Oscar per la categoria Miglior attrice grazie all'intensa interpretazione di Naomi Watts.

Le riprese del film si sono svolte nel 2010 in Spagna ad Alicante e poi in Thailandia. Il regista J.A. Bayona ha deciso di non utilizzare la tecnologia CGI per ricreare l'enorme onda che colpì in resort, ma di girare in un set con acqua vera ricostruito in miniatura. 

Se volete saperne di più sulla pellicola di Juan Antonio Bayona con Naomi Watts ed Ewan McGregor, a seguire trovate la trama del film e la vera storia che l'ha ispirato. 

La trama di The Impossible

Il film racconta la storia della terribile tragedia avvenuta il 26 dicembre del 2004, quando un terremoto di magnitudo 9,3 della scala Richter ha provocato uno tsunami gigantesco che si è abbattuto sulle spiagge della Thailandia causando migliaia di vittime.

Al centro della trama troviamo i coniugi Maria ed Henry Bennett, di origini britanniche ma residenti in Giappone, che decidono di trascorrere le vacanze natalizie in uno splendido resort thailandese con i loro tre figli: Lucas, il maggiore, Thomas, il secondogenito e Simon, il più piccolo. 

La mattina del 26 dicembre però il loro rilassante soggiorno viene bruscamente interrotto da un violento tsunami che travolge l'intero villaggio turistico e tutte le persone presenti al suo interno. Henry e i suoi figli più piccoli vengono trascinati via dalla corrente, mentre Maria riesce a sopravvivere insieme a Lucas aggrappandosi ad un albero. 

La donna e suo figlio però non solo i soli a trovare rifugio sull'albero, con loro c'è anche un bambino di nome Daniel, scampato alla furia dello tsunami. Il piccolo ha perso la sua famiglia così Maria decide di proteggerlo come se fosse figlio suo. La donna tuttavia è rimasta gravemente ferita ed i tre vengono portati in salvo dalla gente del posto e trasportati nell'ospedale più vicino. Una volta arrivati però Maria e Lucas perdono di vista il piccolo Daniel.

Eagle PicturesLa locandina di The Impossible

La donna chiede così a suo figlio di aiutare le altre persone che si trovano in difficoltà, ma al suo ritorno Lucas non trova più sua madre dove l'aveva lasciata. Nel frattempo si scopre che anche Henry, Thomas e Simon sono riusciti a sopravvivere rifugiandosi in una stanza del resort rimasta ancora in piedi nonostante le condizioni precarie. Henry decide poi di mettersi alla ricerca di sua moglie e di Lucas e lascia i suoi due figli al sicuro sulle montagne con un gruppo di altri superstiti dello tsunami.

Grazie all'aiuto di alcuni uomini, Henry riesce a mettersi in contatto con Brian, il padre di Maria, per informarlo del terribile avvenimento. In seguito l'uomo, in compagnia di un altro sopravvissuto che sta cercando la sua famiglia, si dirige in tutti gli ospedali per riuscire a trovare Maria e suo figlio. E, dopo una lunga ricerca, la famiglia Bennett riesce finalmente a riunirsi ma le condizioni fisiche di Maria peggiorano e la donna viene portata d'urgenza in sala operatoria per essere sottoposta ad un delicato intervento alla gamba.

Fortunatamente l'operazione va a buon fine. Il film si conclude con la famiglia che si appresta a far ritorno a casa e, mentre sono in volo, Lucas svela a sua madre che il piccolo Daniel è stato ritrovato da suo padre ma evita di dire alla donna che la sua vicina di letto è purtroppo morta durante un intervento.

La storia vera che ha ispirato il film

Il film The Impossible si apre con una didascalia che avvisa gli spettatori che quello che stanno per vedere è una pellicola tratta da una storia realmente accaduta durante lo spaventoso tsunami avvenuto nell'Oceano Indiano nel 2004. Mentre nel film Naomi Watts ed Ewan McGregor interpretano una coppia britannica, nella realtà i protagonisti sono María Belón ed Enrique Álvarez, due coniugi spagnoli. 

La coppia, insieme ai loro tre figli, stava trascorrendo le vacanze di Natale in un resort di Khao Lak, in Thailandia quando la mattina del 26 dicembre vennero travolti da un'enorme onda provocata da un violento tsunami. Maria si trovava a bordo piscina mentre i suoi tre figli, Lucas di 10 anni, Tomás di 8 e Simon di 5, si divertivano in acqua con il padre.

Dopo essere stata completamente sommersa dall'acqua, Maria riuscì a mettersi in salvo aggrappandosi ad un albero. Mentre cercava di tenere la presa ben salda, la donna sentì in lontananza la voce di suo figlio Lucas che la chiamava chiedendo aiuto. Iniziò così a nuotare verso di lui ma la forza della corrente era ancora troppo forte e venne colpita più volte dalle macerie restando gravemente ferita. 

Quando finalmente la furia dello tsunami si placò, Maria raggiunse suo figlio e lo tranquillizzò, nonostante la profonda ferita alla gamba destra. La donna e Lucas vennero poi tratti in salvo da alcune persone del posto e portati in ospedale. Nel frattempo Enrique, che era riuscito a ritrovare i suoi figli più piccoli dopo lo tsunami, decise di mettersi alla ricerca di sua moglie e di Lucas girando tra tutti gli ospedali, in compagnia di un altro marito disperato che cercava la propria famiglia. 

Dopo diverse ore l'uomo riuscì finalmente a ritrovare Maria e suo figlio maggiore, restando davvero incredulo alla loro vista visto che ormai era sul punto di perdere ogni speranza. Quando poi Maria fu abbastanza stabile fisicamente, la famiglia si trasferì in un ospedale di Singapore dove la donna ricevette le migliori cure possibili e, una volta guarita, tornarono tutti a casa. 

La storia di questa famiglia ha davvero dell'incredibile. Basti pensare che nello tsunami del 2004, generato da un fortissimo terremoto a largo di Sumatra, persero la vita oltre 200mila persone tra la Thailandia, l'Indonesia, lo Sri Lanka e molti altri paesi del sud-est asiatico. 

E voi cosa ne pensate della drammatica ed emozionante storia vera di questa famiglia spagnola che ha ispirato il film di J.A. Bayona?

Leggi anche

      Cerca