La casa di carta rinnovata per una stagione 5, riprese nel 2020 [RUMOR]

Rumor provenienti dalla Spagna rivelano l'intenzione di Netflix di produrre la quinta stagione de La casa di Carta. Le riprese dovrebbero partire a gennaio 2020.

In arrivo una importante novità su La casa di carta, proprio mentre i fan italiani si preparano a partire per l’evento dedicato alla serie TV in programma al Lucca Comics & Games 2019 (video in testata). 

Secondo Formula TV e altri siti spagnoli, Netflix avrebbe deciso di realizzare la quinta stagione, la cui produzione sarebbe prevista per l’inizio del 2020. Il supposto inizio delle riprese finirebbe, dunque, con il coincidere con la messa in onda della stagione 4. 

Come forse sapete, l’attore Rodrigo de La Serna alias Palermo si è lasciato sfuggire la data di lancio de La casa di carta 4 con un quotidiano argentino. L’attore ha parlato di nuovi episodi in onda sulla piattaforma streaming a partire da gennaio 2020. 

Rodrigo de La Serna non ha fatto riferimento a date precise e sono iniziate subito le indiscrezioni, secondo cui una delle date probabili potrebbe essere il 18 gennaio 2020

Al momento, comunque, non si sa molto sulla quinta stagione. Le voci circolate parlano di un ritorno di Álvaro Morte nei panni del Professore e di una probabile presenza di Itziar Ituño (alias Lisbona - Raquel Murillo).

In un’intervista risalente all’estate 2019, l’attrice aveva affermato che la storia del gruppo di rapinatori avrebbe avuto una continuazione, lasciando intendere che la serie non sarebbe finita con la quarta stagione. A lei si devono, per altro, anche le indiscrezioni sul cambio di passo de La casa di carta 4, che il creatore Álex Pina ha confermato dichiarando che la quarta stagione sarà più introspettiva rispetto a quella precedente e si soffermerà sulle vicende personali di alcuni dei protagonisti. 

Dopo i rumor sulla stagione 5, in molti si chiedono già se Álex Pina finirà con il seguire i suggerimenti dei fan scegliendo di uscire dai confini spagnoli per ambientare all’estero un nuovo colpo della banda. 

Durante la presentazione della terza stagione, infatti, Pina non si era dichiarato totalmente contrario a cambiare ambientazione, pur sottolineando il carattere fortemente latino della serie. 

Leggi anche

      Cerca