Vedova Nera non tornerà in vita dopo Endgame, svela Scarlett Johansson

La speranza è sempre l'ultima a morire, dicono, ma quando a pronunciarsi sul destino di Vedova Nera è Scarlett Johansson c'è ben poco da fare. L'attrice ha confermato che il suo personaggio non farà ritorno dopo Avengers: Endgame.

Indimenticabile, anche perché totalmente inaspettata, la scena di Avengers: Endgame in cui Vedova Nera - Natasha Romanoff all'anagrafe - sacrifica la sua vita per permettere ai suoi compagni di viaggio di ottenere la Gemma dell'Anima. Si tratta dello stesso crudele rito che in Infinity War ha permesso a Thanos di mettere le mani sulla pietra custodita da Teschio Rosso, sacrificando Gamora. Ed è stato proprio il ritorno di quest'ultima nel film corale dei fratelli Russo a far sorgere nei fan più di qualche dubbio relativo al 'vero' destino della spia.

Di certo al momento vi è un film standalone con al centro la vita di Natasha Romanoff prima di Iron Man 2 (2010), film che ha segnato il suo esordio nel Marvel Cinematic Universe. La pellicola, intitolata semplicemente Black Widow e in arrivo nel 2020, racconterà le origini dell'amato personaggio interpretato da Scarlett Johansson, del suo passato nel KGB. E per lei non è previsto un ritorno sulla Terra che i Marvel Studios ci hanno mostrato con Spider-Man: Far From Home, tornata alla normalità (ma per quanto?) e libera dall'incubo di Thanos.

L'attrice statunitense, recentemente ospite del The Tonight Show Starring Jimmy Fallon, ha infatti confermato che Vedova Nera è ufficialmente deceduta su Vormir e non tornerà in un'altra versione proveniente da una realtà parallela:

Abbiamo finito le riprese circa due settimane fa, sono molto emozionata e non vedo l'ora di condividerlo con tutti voi. Rappresenta quella conclusione di cui avevo bisogno, sì perché sono stata spazzata via nell'ultimo film [Avengers: Endgame], e intendo letteralmente ed emotivamente.

La lista delle certezze è breve, ma in questa rientra la morte. Però le persone non vogliono assolutamente crederci, cercano di convincermi che il mio personaggio in realtà non è morto, che forse esisteva in un universo alternativo. Ma no, la morte è qualcosa di definitivo.

Black Widow, di cui la Johansson è anche produttrice, sarà proiettato nelle sale cinematografiche di tutto il mondo a partire dall'1 maggio 2020. Cosa ne pensate della dichiarazione della protagonista? Verità o tentativo di preservare uno sperato colpo di scena?

Leggi anche

      Cerca