Star Wars, David Benioff e D.B. Weiss non faranno la loro trilogia di film

David Benioff e D.B. Weiss escono dall'universo di Star Wars. Nel giorno del trailer di The Mandalorian, i due autori hanno annunciato che non faranno la loro trilogia di film.

Gage Skidmore from Peoria, AZ, United States of America - Wikimedia CC David Benioff e D.B. Weiss

Nel giorno del nuovo trailer di The Mandalorian, l'universo di Star Wars viene scosso da una vera e propria bomba. Come scrive Deadline, David Benioff e D.B. Weiss hanno annunciato che non faranno la loro trilogia di film.

Secondo il comunicato ufficiale condiviso dai due sceneggiatori, la motivazione dell'abbandono sarebbero i troppi impegni di lavoro (ad agosto, hanno firmato un accordo pluriennale con Netflix), che impedirebbero loro di seguire il progetto come vorrebbero:

Amiamo Star Wars. Quando George Lucas ha dato forma alla saga, ha dato forma anche a noi. Parlare di Guerre Stellari con lui e con il team che lavora adesso al franchise è stata l'emozione della vita. Saremo sempre in debito con la saga che ha cambiato tutto. C'è un numero limitato di ore ogni giorno e sentivamo che non avremmo reso giustizia a Star Wars e ai nostri progetti con Netflix.

La notizia arriva come un fulmine a ciel sereno, dopo che sembrava che il primo capitolo della nuova saga fosse prossimo a entrare in produzione. In base a un rumor riportato a marzo dal sito Star Wars News, le riprese avrebbero dovuto "iniziare in autunno" e la sceneggiatura sarebbe stata "in fase di definizione".

Ma a voler fare un po' di dietrologia, forse sul "passo indietro" potrebbero avere pesato le controverse dichiarazioni che D&D hanno rilasciato all'Austin Film Festival lo scorso weekend.

I due hanno detto di non avere capito perché George R.R. Martin abbia deciso di affidare loro l'opera della vita, dal momento che non avevano assolutamente esperienza. Hanno rivelato che il pilot di Game of Thrones avrebbe affossato il progetto, se HBO non avesse fatto delle importanti prevendite sul mercato estero. Hanno ammesso candidamente che la serie è stata per loro una "costosa scuola di cinema". E (soprattutto) hanno dichiarato di non avere mai tenuto conto dell'opinione del pubblico.

Inutile dire che l'intervista ha fatto immediatamente il giro del web e ha fatto arrabbiare (e non poco) i fan. E forse, insieme al riscontro tutt'altro che positivo dell'ultima stagione di Il Trono di Spade (con petizioni per riscrivere gli episodi e petizioni per rimuovere Benioff e Weiss dai nuovi progetti di Guerre Stellari), ha trasformato i due in una scommessa troppo rischiosa

Ma, ovviamente, sono solo illazioni. E come tali vanno prese.

La presidente di Lucasfilm, Kathleen Kennedy, ha ribadito la stima per D&D e ha lasciato loro la porta aperta:

David Benioff e Dan Weiss sono autori incredibili. Speriamo di poterli riaccogliere nel nostro viaggio più avanti, quando potranno allontanarsi dal loro fitto programma di impegni e concentrarsi su Star Wars.

Gage Skidmore from Peoria, AZ, United States of America - Wikimedia CCDavid Benioff e D.B. Weiss al Comic-Con di San Diego
Cosa accadrà nell'universo di Star Wars, dopo l'addio di David Benioff e D.B. Weiss?

Ma cosa cambia nella programmazione di Star Wars, dopo l'addio di Benioff e Weiss?

Come ricorda Deadline, il primo film dei due autori di Game of Thrones avrebbe dovuto arrivare al cinema nel 2022 e inaugurare la nuova era della saga post Skywalker. Al momento, non è possibile sapere se Lucasfilm e Disney decideranno di mantenere questa direzione o cambieranno rotta. Ma i fan di Star Wars non resteranno orfani di storie, avventure ed emozioni.

A breve, su Disney+, arriverà la serie The Mandalorian. Mentre il 18 dicembre sarà la volta di Rise of Skywalker. Inoltre, Rian Johnson è ancora impegnato con la sua trilogia e Kevin Feige ha rivelato di essere al lavoro su un film ambientato nell'universo di Guerre Stellari. Non ultimo, nella ricca programmazione del nuovo servizio di streaming della Casa di Topolino c'è una serie su Obi-Wan Kenobi.

Insomma, anche senza D&D, il viaggio nella "galassia lontana lontana" continuerà.

Leggi anche

      Cerca