Anche il Re della Notte di Game of Thrones ha lavorato a The Witcher

Vladimir Furdik, che è già stato il Re della Notte in Game of Thrones e che è stato uno dei maggiori coreografi dei combattimenti per la serie HBO, ha lavorato anche a The Witcher.

HBO Vladimir Furdik in Game of Thrones nei panni del Re della Notte

La serie The Witcher potrà contare anche su un nome particolarmente noto, tra gli addetti ai lavori che si occupano delle sequenze votate all'azione: sul suo profilo Twitter, l'attore, stuntman e coreografo Vladimir Furdik ha infatti confermato di aver collaborato all'ambiziosa produzione Netflix.

Se il nome non vi suona nuovo è perché si tratta dello stesso artista che è stato il Re della Notte in Game of Thrones – produzione HBO dove Furdik si occupava anche di realizzare le coreografie dei combattimenti all'arma bianca. Legittimo aspettarsi che in The Witcher abbia svolto la medesima mansione e che, di conseguenza, Geralt e i suoi amici (ed eventualmente nemici) maneggino le loro spade con la stessa credibilità e spettacolarità dei personaggi di Westeros.

HBOVladimir Furdik in Game of Thrones
Vladimir Furdik in una delle scene che ha interpretato in Game of Thrones

In un cinguettio, Furdik ha raccontato di aver lavorato a The Witcher per quasi un anno, in gran segreto, e di essere ora impaziente del debutto:

Quasi un anno su The Witcher, con nuovi amici, tante grandi esperienze e del duro lavoro. Speriamo di aver confezionato una grande serie TV.

Il coinvolgimento di un veterano come Furdik suggerisce che, come i libri di riferimento lasciavano intendere, non saranno solo i rapporti tra i protagonisti, a essere al centro di The Witcher, ma anche (e inevitabilmente) i momenti in cui Geralt si troverà a esercitare il suo mestiere di strigo, passando i mostri a fil di lama con la sua spada d'argento.

PackaAndrzej Sapkowski a una fiera letteraria a Praga, nel 2010
Lo scrittore Andrzej Sapkowski ha supervisionato la produzione della serie The Witcher

The Witcher esordirà su Netflix il 20 dicembre in otto episodi, che comporranno la prima stagione. La serie sarà basata sui racconti e i romanzi di Andrzej Sapkowski, che hanno ispirato anche i videogiochi omonimi. Nel cast presenzierà Henry Cavill (Geralt di Rivia), grande appassionato della saga, affiancato da Frey Allan (Ciri) e Anya Chalotra (Yennefer). La showrunner Lauren S. Hissrich, in attesa dell'esordio, ha voluto sottolineare che la serie sarà pensata per un pubblico di adulti e non cercherà di scimmiottare le altre produzioni di successo del panorama fantasy, mirando invece a trovare una sua collocazione e identità.

Per la sua realizzazione, l'autrice si è confrontata anche con Sapkowski, che è in possesso dei copioni e ha approvato i cambiamenti apportati alle vicende delle sue opere originali. Per scoprire in cosa consisteranno e quanto Geralt riuscirà a fare breccia nel cuore del pubblico di Netflix, dovremo attendere ancora poche settimane.

Leggi anche

      Cerca