Siamo fatti così, su Netflix con la sigla non censurata

Netflix ha deciso di trasmettere la storica serie animata Siamo fatti così senza censure: la sigla, infatti, è quella integrale con la scena della riproduzione.

Netflix ripropone la serie animata Siamo fatti così e mette in atto una vera e propria rivoluzione. Il servizio streaming ha deciso, infatti, di trasmettere la sigla integrale che fu oggetto di censura nel 1989. 

Ma facciamo un passo indietro. Siamo fatti così è un cartone animato realizzato in Francia da Albert Barillé, con il titolo Il était une fois… la Vie. Il creatore ideò la serie con l’intento di spiegare ai bambini il corpo umano, utilizzando una serie di personaggi antropomorfi come i globuli rossi Globina ed Emo e il Colonnello Pierre, capo dei globuli bianchi.

La serie affronta anche questioni delicate come la sessualità e la morte. Proprio per questo motivo, la sigla francese inizia con un uomo e una donna che si uniscono nudi e diventano un ovulo, che sale verso il cielo e dà vita a un bambino. 

La scena dell'ovulo fu oggetto di censura quando il cartone animato arrivò in Italia nel 1989. Mediaset, infatti, tagliò la scena della riproduzione, come si vede dal video in testata con la sigla mandata in onda negli anni ’80 e poi riproposta nel 2016 quando il cartone animato è stato nuovamente trasmesso da Cartoonito. 

La voce che sentite e che intona il famoso ritornello Siamo fatti così è quella di Cristina D’Avena. La censura, tra l’altro, non ha riguardato solo la sigla ma anche l’ordine degli episodi. La serie originale affrontava il tema della riproduzione nel secondo episodio. In Italia, invece, il secondo episodio venne trasmesso per ultimo. 

Netflix ha deciso di non considerare i cambiamenti apportati dalla censura e ha riproposto la sigla originale con la scena dell’ovulo. La voce dell’interprete è sempre quella di Cristina D’Avena, che canta la sigla del 1989 con le parole di Alessandra Valeri Manera e le musiche di Massimilano Pani (il figlio di Mina).

Leggi anche

      Cerca