La saga di Elric di Melniboné: serie TV in arrivo dai libri di Moorcock

Elric, il prigioniero del fato, sbarca sul piccolo schermo: Brian Oliver di New Republic Pictures e il produttore Bradley J. Fischer hanno acquisito i diritti dei romanzi, ma c'è già polemica sugli autori scelti per l'adattamento.

Robert Gould La saga di Elric di Melniboné in una illustrazione di Robert Gould

Uno dei classici dell'heroic fantasy, la saga di Elric di Melniboné di Michael Moorcock, diventa una serie TV. I diritti del multiverso dello scrittore inglese, composto dai romanzi Elric di Melniboné, Sui mari del fato, L'arcano del lupo bianco, La torre evanescente, La maledizione della spada nera, Tempestosa, La vendetta della rosa e La fortezza della perla, sono stati acquisiti da Brian Oliver di New Republic Pictures (Rocketman) e dal produttore Bradley J. Fischer (Zodiac, Shutter Island, Il cigno nero, Suspiria, Il mistero della casa del tempo). Come rivela Deadline, l'adattamento dell'intricata e iconica saga di Moorcock è stato affidato a Glen Mazzara (The Walking Dead, The Shield) e Vaun Wilmott (Prison Break, Star Trek: Discovery): una coppia di autori che, viste le precedenti esperienze televisive, non sembrano proprio adatti a questa missione.

Riconosciuta come una delle saghe fondamentali del fantasy, l'opera di Moorcock si è allontanata dalla narrativa di stampo tolkieniano per abbracciare il modello di Robert E. Howard. Elric di Melniboné, il protagonista albino della saga, è un uomo complesso e tormentato che siede sul trono dell'Isola del Drago da quando l'antica e violenta razza dei melniboneani è in declino e i Regni Giovani acquisiscono sempre più forza. Il popolo mette in dubbio le capacità di Elric e l'intrigo volto a rovesciare il suo trono non può che arrivare, ovviamente, dalla sua famiglia.

Quando il sito Fantasy Magazine ha intervistato Moorcock a Lucca Comics, lo scrittore non ha nascosto una certa inquietudine per gli adattamenti cinematografici e televisivi delle sue opere.

I produttori finiscono sempre per mentire agli scrittori. Ho collaborato a un film tratto da La terra dimenticata dal tempo di Edgar Rice Burroughs. Avevo chiesto esplicitamente che non finisse tutto con il solito banale vulcano che esplode e distrugge tutto. Un giorno arrivai sul set e trovai dei barilotti che sembravano fiocchi d'avena. Mi spiegarono che si trattava della coltre di lava fusa che avrebbe ricoperto tutto alla fine del film...

Difficile restituire l'eterna lotta di potere tra bene e male, ordine e caos che è al centro della cosmologia di Moorcock. In un momento in cui network e piattaforme sono alla ricerca spasmodica del prossimo Game of Thrones, Fischer e New Republic hanno individuato nel lavoro dell'autore britannico il veicolo perfetto per un progetto più ambizioso, che possa diventare un franchise multipiattaforma.

Mondadori Elric. La saga
Mondadori

Elric. La saga

26,60 €

Nella postfazione di "Elric. La saga", la ristampa completa edita da Mondadori, Moorcock definisce così il suo eroe.

Elric simboleggia per me il paradosso umano, fatto di tutti i suoi odi-amori, di tutta la sua avarizia-liberalità. Elric è un ladro che si lamenta di essere vittima di un furto, un innamorato che odia l'amore.

Mazzara e Wilmott riusciranno a rendergli giustizia?

NoSpoiler seleziona in modo indipendente i gadget e servizi che ti proponiamo in queste pagine e potrebbe ricevere una piccola quota (senza costi aggiuntivi per te) nel caso di acquisto tramite i link proposti.

Leggi anche

      Cerca