Black Widow sarà crudo e doloroso, rivela la co-star del cinecomic

Marvel Studios Vedova Nera nel poster promozionale di Avengers

Nonostante la sua struggente morte in Avengers: Endgame, nel futuro del MCU c'è ancora spazio per Natasha Romanoff. Il cinecomic a lei dedicato? Aspettiamoci qualcosa di 'crudo e doloroso'. E a breve potrebbe arrivare il primo teaser.

I Marvel Studios hanno assegnato a Natasha Romanoff, meglio nota come Vedova Nera, il prestigioso compito di aprire la Fase 4 del Marvel Cinematic Universe. Il cinecomic dedicato alla spia russa interpretata da Scarlett Johansson debutterà nelle sale il 1° maggio 2020, catapultandoci - la data non deve trarre in inganno - nel passato.

Black Widow (questo il titolo del film) sarà infatti ambientato dopo gli eventi di Captain America: Civil War, film corale del 2016 diretto dai fratelli Anthony e Joe Russo. Vedremo l'amata eroina affrontare i fantasmi del suo oscuro passato nel KGB, tra cui Yelena Belova. Per chi non la conoscesse, quest'ultima è una spia del GRU (servizio informazioni delle forze armate russe) destinata a diventare - almeno nelle pagine Marvel Comics - la terza Vedova Nera.

Per il ruolo della rancorosa Yelena Belova - che considera Natasha Romanoff una traditrice della patria - è stata scelta Florence Pugh, che nell'ultimo episodio della serie 'Actors on Actors' di Variety ha fornito qualche dettaglio in più sull'atteso cinecomic. Aspettiamoci sequenze strazianti:

Abbiamo realizzato qualcosa di molto crudo e doloroso, ma anche molto bello. Penso che le persone rimarranno colpite dal risultato di un grande film d'azione che ha così tanto cuore.

So che gli spettatori resteranno colpiti da Scarlett, perché la conclusione della storia del suo personaggio è stata difficile ma anche speciale [in Avengers: Endgame]. È stata un'icona di questi film [MCU] per oltre dieci anni. Per un film dedicato al suo personaggio bisognava fare qualcosa di davvero speciale.

L'attrice britannica ha poi descritto la sua esperienza su un set così importante:

È stata una delle esperienze più bizzarre, folli e stravaganti della mia carriera. Abbiamo finito di registrare circa tre settimane fa. Ho ottenuto la parte a marzo/aprile, ho iniziato a prepararmi a maggio, e poi abbiamo girato per tutta l'estate. Abbiamo girato a Londra, Budapest, in Marocco, e anche ad Atlanta per un po'.

Ho avuto modo di fare questo film con una grande attrice e con la regista migliore che ci sia, Kate Shortland, ed è stata un'esperienza unica e speciale. Non so come sia stato lavorare ad altri film del MCU, ma ricordo di aver pensato sul set: "So che non è sempre così, so che questa è un'occasione unica e che devo dare tutta me stessa".

In Black Widow ci sarà spazio anche per il Guardiano Rosso, interpretato da David Harbour (Jim Hooper in Stranger Things), e Thunderbolt Ross, dato che l'attore William Hurt è stato avvistato più volte sul set del film.

Marvel StudiosIl poster ufficiale di Black Widow (2020)

Il poster finale del cinecomic è stato mostrato per la prima al D23 Expo 2019, in cui si intravede anche Harbour con la maschera del Guardiano Rosso, restiamo invece ancora in attesa del primo trailer, che secondo recenti indiscrezioni i Marvel Studios potrebbero pubblicare ad inizio dicembre.

Leggi anche

      Cerca