Emilia Clarke rivela: ho sentito la pressione di girare le scene di nudo in Game of Thrones

Messo alle spalle il ruolo di Daenerys Targaryen, Emilia Clarke ha rivelato che, nella prima stagione di Game of Thrones, ha sentito sgradevoli pressioni, per mostrarsi nuda – al punto che alcuni si aspettano che lo faccia ancora, in altri ruoli.

HBO Emilia Clarke nella prima stagione di Game of Thrones

Ora che il suo ruolo di Daenerys Targaryen è alle spalle, Emilia Clarke ha rivelato alcuni spinosi retroscena dal dietro le quinte di Game of Thrones – e in particolar modo dalla prima stagione della serie HBO, dove la futura Madre dei Draghi era protagonista di alcune scene di nudo.

La testimonianza di Emilia Clarke

Intervistata nel corso del podcast Armchair Expert, l'attrice britannica ha spiegato che, anche a causa della sua inesperienza, nel dietro le quinte sentiva fortemente addosso la pressione per le scene in cui sarebbe dovuta comparire completamente nuda.

HBOEmilia Clarke nella prima stagione di Game of Thrones
La giovane Emilia Clarke nella prima stagione di Game of Thrones

L'artista, che quando andò in onda la prima stagione del fantasy HBO aveva ventiquattro anni e nessun lavoro dal medesimo rilievo mediatico alle spalle, racconta che, in seguito ai suoi nudi nei panni di Daenerys, altre produzioni pretendevano che si lasciasse filmare nuda, per non deludere i fan di Game of Thrones:

Ora sono molto più conscia di quello che mi va o non mi va di fare. In passato ho avuto dei litigi sul set, scene come 'no, no, il lenzuolo me lo tengo addosso', e loro mi rispondevano 'non vorrai mica deludere i fan di Game of Thrones'. E io dicevo 'ma vaffan**lo'.

Clarke ha raccontato di aver girato scene che la mettevano a disagio, nella prima stagione di Game of Thrones, perché era un'attrice alle sue prime esperienze e non aveva idea di come le cose dovessero funzionare su un set così importante. Come ha spiegato lei stessa:

Mi dicevo che, se era nella sceneggiatura, allora quella scena serviva farla proprio così. Mi dicevo che sarei riuscita a farcela, che sarebbe andato tutto a posto.

HBOJason Momoa ed Emilia Clarke in Game of Thrones
Jason Momoa ed Emilia Clarke in una scena dalla prima stagione di Game of Thrones

Spesso, però, rivela l'attrice britannica, nei suoi primi passi come la Regina Targaryen non si rendeva bene conto di cosa ci si potesse legittimamente aspettare da lei – e cosa no. Per fortuna, ad aiutarla ha sempre trovato Jason Momoa, che in Game of Thrones fu il marito di Daenerys, Khal Drogo. L'attore, racconta Clarke, le spiegò a più riprese che non andava bene che si sentisse costretta dalle pressioni ad accettare le scene di nudo: consigli di cui Clarke ha fatto tesoro per il prosieguo della sua carriera professionale, arrivando oggi a bocciare le proposte che si aspettano che giri delle scene che la metterebbero a disagio.

Al momento, HBO non ha voluto fornire commenti ufficiali sulle dichiarazioni della protagonista di Game of Thrones. Emilia Clarke, nel frattempo, è in arrivo al cinema con Last Christmas, che è solo l'ultima delle sue esperienze sul piccolo e sul grande schermo.

Leggi anche

      Cerca