Warner Bros. sta pensando a un reboot di The Mask?

Jim Carrey potrebbe tornare a indossare la misteriosa maschera di legno.

Dark Horse Entertainment Jim Carrey in un iconica scena del film

The Mask, commedia del 1994 con Jim Carrey, ha goduto di un successo tale da portare l'anno successivo alla realizzazione di un videogioco e una serie animata con lo stesso nome. Il sequel del 2005, che non continua la storia originale, si è tuttavia rivelato un flop e da allora il nome dell'esuberante personaggio con la testa verde non è stato più fatto. Warner Bros. sembrerebbe però intenzionata a rivitalizzare il franchise: stando a quanto riportato da We Got This Covered, la casa di produzione cinematografica non solo avrebbe in mente un reboot, ma vorrebbe che sia ancora Jim Carrey a interpretare Stanley Ipkiss. 

Al momento non è chiaro se ci siano stati contatti tra Warner Bros. e l'attore, ma la notizia potrebbe entusiasmare i fan del primo film. Le pellicole esistenti si basano sulla serie di fumetti di Dark Horse Comics, creata da Doug Mahnke e John Arcudi. La storia del personaggio può essere considerata una rilettura postmoderna del romanzo Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde di Robert Louis Stevenson, non essendo altro che una satira sul doppio: da una parte Stanley Ipkiss, bancario frustrato che vive con il suo cagnolino Milo in un appartamento in affitto, dall'altra "La Maschera", personaggio bizzarro dalla faccia verde che può contare su una serie di poteri, come l'invulnerabilità e la capacità di muoversi a una velocità pazzesca.

Proprio il mese scorso, The Mask è tornato su carta con il fumetto The Mask: I Pledge Allegiance to the Mask, scritto da Christopher Cantwell, disegnato da Patric Reynolds e colorato da Lee Loughridge.

Vi è piaciuto il film originale? Cosa ne pensate di un reboot cinematografico?

Leggi anche

      Cerca