Independent Spirit Awards 2020: l'elenco completo delle nomination

Il maggior numero di candidature va a The Lighthouse di Robert Eggers e Uncut Gems di Benny e Josh Safdie.

A24 Adam Sandler in una scena del film Uncut Gems

Gli Independent Spirit Awards 2020, i premi assegnati dal 1984 ai cineasti indipendenti dall'organizzazione artistica non-profit Film Independent, scaldano i motori annunciando le candidature ufficiali. Pioggia di nomination soprattutto per due film: l'horror espressionista The Lighthouse di Robert Eggers e il crime thriller Uncut Gems dei fratelli Benny e Josh Safdie.

Cinque candidature a testa per questi due titoli, tallonati a quattro nomination dalla commedia Give Me Liberty di Kirill Mikhanovsky e dal biografico (dalla vita sopra le righe di Shia LaBeouf) Honey Boy di Alma Har'el. I Safdie dovranno vedersela con A Hidden Life di Terrence Malick, Clemency di Chinonye Chukwu, The Farewell di Lulu Wang e Storia di un matrimonio di Noah Baumbach per la statuetta di miglior film.

Ecco la lista completa delle nomination. 

Miglior film 
A Hidden Life
Clemency
The Farewell
Storia di un matrimonio
Uncut Gems

Miglior esordio
Booksmart
The Climb
Diane
The Last Black Man in San Francisco
The Mustang
See You Yesterday

Premio John Cassavetes (al miglior film prodotto con un budget inferiore ai 500mila dollari)
Burning Cane
Colewell
Give Me Liberty
Premature
Wild Nights With Emily

Miglior regista
Robert Eggers (The Lighthouse)
Alma Har'el (Honey Boy)
Julius Onah (Luce)
Benny e Josh Safdie (Uncut Gems)
Lorene Scafaria (La ragazze di Wall Street)

Migliore sceneggiatura
Noah Baumbach (Storia di un matrimonio)
Jason Begue, Shawn Snyder (To Dust)
Ronald Bronstein, Benny Safdie, Josh Safdie (Uncut Gems)
Chinonye Chukwu (Clemency)
Tarell Alvin McCraney (High Flying Bird)

Migliore sceneggiatura esordiente
Fredrica Bailey, Stefon Bristol (See You Yesterday)
Hannah Bos, Paul Thureen (Driveways)
Bridget Savage Cole, Danielle Krudy (Blow the Man Down)
Jocelyn Deboer, Dawn Luebbe (Greener Grass)
James Montague, Craig W. Sanger (The Vast of the Night)

Miglior attrice protagonista
Karen Allen (Colewell)
Hong Chau (Driveways)
Elisabeth Moss (Her Smell)
Mary Kay Place (Diane)
Alfre Woodard (Clemency)
Renée Zellweger (Judy)

Miglior attore protagonista
Chris Galust (Give Me Liberty)
Kelvin Harrison Jr. (Luce)
Robert Pattinson (The Lighthouse)
Adam Sandler (Uncut Gems)
Matthias Schoenaerts (The Mustang)

Miglior documentario
American Factory
Apollo 11
For Sama
Honeyland
Island of the Hungry Ghosts

Miglior attrice non protagonista
Jennifer Lopez (Le ragazze di Wall Street)
Taylor Russell (Waves)
Zhao Shuzhen (The Farewell)
Lauren "Lolo" Spencer (Give Me Liberty)
Octavia Spencer (Luce)

Miglior attore non protagonista
Willem Dafoe (The Lighthouse)
Noah Jupe (Honey Boy)
Shia Labeouf (Honey Boy)
Jonathan Majors (The Last Black Man in San Francisco)
Wendell Pierce (Burning Cane)

Miglior film internazionale
La vita invisibile di Euridice Gusmao, Karim Aïnouz (Brasile)
I miserabili, Ladj Ly (Francia)
Parasite, Bong Joon Ho (Corea del Sud)
Ritratto di una donna in fiamme, Céline Sciamma (Francia)
Retablo, Alvaro Delgado Aparicio (Perù)
The Souvenir, Joanna Hogg (Regno Unito)

Miglior montaggio
Julie Béziau (The Third Wife)
Ronald Bronstein, Benny Safdie (Uncut Gems)
Tyler L. Cook (Sword of Trust)
Louise Ford (The Lighthouse)
Kirill Mikhanovsky (Give Me Liberty)

Migliore fotografia
Todd Banhazl (Le ragazze di Wall Street)
Jarin Blaschke (The Lighthouse)
Natasha Braier (Honey Boy)
Chananun Chotrungroj (The Third Wife)
Pawel Pogorzelski (Midsommar)

Il Robert Altman Award, che premia il miglior cast e regista che l'ha diretto, è già stato assegnato ed è andato a Noah Baumbach, Douglas Aibel, Francine Maisler, Alan Alda, Laura Dern, Adam Driver, Julie Hagerty, Scarlett Johansson, Ray Liotta, Azhy Robertson e Merritt Wever per Storia di un matrimonio.

Leggi anche

      Cerca