Dov'è volato Drogon nel finale di Game of Thrones 8? Finalmente arriva la risposta

HBO Drogon, il drago che ha portato via il corpo di Daenerys

I commenti all'edizione Home Video di Game of Thrones 8 danno finalmente una risposta a un dubbio che attanagliava i fan di Daenerys Targaryen: cosa ne è stato del suo corpo, portato via da Drogon?

La caduta di Daenerys Targaryen nel suo ruolo di Mad Queen, nella stagione finale di Game of Thrones, si è conclusa in modo estremamente tragico: nel sesto e ultimo episodio, The Iron Throne, la Madre dei Draghi veniva infatti tradita dall'amato Jon Snow, sconvolto dalla distruzione di Approdo del Re operata dalla Regina e intenzionato a tenere al sicuro le sue sorelle e le altre città, che Daenerys minacciava di "liberare" al modo dei Targaryen.

Colpita con una pugnalata, la giovane sovrana della dinastia del Drago si accasciava ancora prima di essersi potuta sedere sul tanto ambito Trono di Spade. Raggiunta da Drogon, davanti a un ancora incredulo Jon Snow, veniva infine portata via dall'unico figlio rimastole, che volava via disperato, portando con sé il corpo della madre.

HBOKit Harington ed Emilia Clarke in Game of Thrones 8x06
La scena della morte di Daenerys

La serie volle lasciare in sospeso quale fosse la destinazione di Drogon. Nella scena del concilio ristretto di Re Bran, però, sentimmo il nuovo sovrano e i suoi consiglieri alludere al fatto che il drago fosse stato visto volare a est, con il giovane Re Stark che prometteva di trovarlo, grazie ai suoi poteri di Corvo a Tre Occhi, per garantire che non commettesse danni.

I fan si divisero così tra due teorie: secondo i più sentimentali, Drogon stava portando sua madre a casa, nell'Antica Valyria, abbandonando quel continente, Westeros, la cui conquista ha causato la morte di entrambi i suoi fratelli prima e di Daenerys poi, lasciandolo completamente solo. Secondo altri, invece, i draghi mangerebbero i loro padroni, una volta che questi sono morti. Una paura che è arrivata fino a Emilia Clarke, che si è domandata se Drogon non fosse davvero intenzionato a divorarla. I due showrunner David Benioff D. B. Weiss hanno assicurato che no, non c'è nessun banchetto in vista per il drago.

HBODrogon ed Emilia Clarke in Game of Thrones 8x06
Drogon tentava disperatamente di risvegliare Daenerys, prima di abbrancarla e volare via

Il destino del corpo di Daenerys

Nel dietro le quinte commentato dell'ottava stagione, in uscita il 4 dicembre in Italia, D&D (come li chiamano "affettuosamente" i fan) spiegano a Emilia Clarke che Drogon non oserebbe mai mangiare il corpo della madre, come riferito da ComicBook:

No, Drogon non ti mangerà, non è mica un gatto. Non hai visto quanto dolcemente stesse tentando di scuoterti per risvegliarti?

Apprendiamo, così, che quella corretta fosse invece la prima teoria: viene infatti spiegato che Drogon vola verso Volantis, la più antica delle Città Libere di Essos e un tempo culla dell'Impero di Valyria. In sintesi: il grembo dell'antica dinastia dei Targaryen.

Si tratta sicuramente di una scelta che chiude in modo circolare il percorso di Daenerys: partita da esiliata a Essos, intenzionata a riconquistare la casa usurpata alla sua famiglia con l'uccisione del Re Folle Aerys da parte di Jaime Lannister, la giovane Targaryen finisce sì a casa – ma in quella delle origini, nel continente dove la Khaleesi visse i suoi momenti di maggior successo, prima di iniziare la sua caduta a Westeros.

HBODrogon ed Emilia Clarke in una scena di Game of Thrones
Daenerys e Drogon

Con l'imminente arrivo del cofanetto che include tutte le stagioni di Game of Thrones, le dichiarazioni di Benioff e Weiss non sono le uniche novità trapelate: nei giorni scorsi sono state anche svelate delle scene tagliate dagli episodi, due delle quali vedono per protagonista proprio Daenerys, mentre una è incentrata su Tyrion e Sansa durante la Lunga Notte.

La notizia che Daenerys non sia stata infine mangiata dal suo figlio prediletto non potrà consolare i fan della Madre dei Draghi per il suo epilogo tragico ma, chissà, magari saperla in qualche modo finalmente a casa renderà la sua morte meno amara.

Leggi anche

      Cerca