Edward Furlong e la sua esperienza in Terminator: Destino oscuro

Terminator: Destino oscuro non è riuscito a soddisfare le (altissime) aspettative dei fan. E a quanto pare, anche uno dei suoi protagonisti è rimasto un po' deluso. Edward Furlong ha rivelato di non essere molto contento del suo ruolo nel film.

Penta Film Edward Furlong in T2

I fan avevano grandi aspettative su Terminator: Destino oscuro, ma il film realizzato da Tim Miller e James Cameron è stato l'ennesima (e probabilmente l'ultima) delusione per gli appassionati della saga. E a quanto pare, non ha lasciato scontenti solo loro. In una intervista con lo YouTuber Alex Lejba (che potete vedere qui sotto), Edward Furlong ha rivelato che non è propriamente felice del suo ruolo nel film.

L'attore che dà il volto a John Connor compare nei primissimi minuti della pellicola. Nel nuovo futuro scritto da Sarah Connor (nel quale, come diventerà chiaro, il Giorno del Giudizio è stato solo rinviato), quello che avrebbe dovuto diventare il leader della resistenza e sua madre sono su una spiaggia del Guatemala. Dopo avere distrutto la Cyberdine Systems, i due pensano di essere al sicuro. Ma così non è. Un T-800 sbuca dal nulla e uccide John, sotto gli occhi di una impotente e disperata Sarah.

Per realizzare la scena, è stato fatto un uso massiccio di CGI per ringiovanire Arnold Schwarzenegger, Linda Hamilton e lo stesso Edward Furlong, che oggi ha 42 anni. Il risultato visivo è davvero eccezionale, ma la scena non è piaciuta molto ai fan. E neppure al suo principale protagonista:

Mi hanno fatto fuori! L'hanno fatto, no? La parte era quella. Abbiamo girato tutto in un giorno. Abbiamo usato un po' di CGI. Mi hanno pagato, quindi ok.

Furlong non ha nascosto che gli sarebbe piaciuto avere un ruolo più significativo e che il suo sogno sarebbe tornare come protagonista in un'altra pellicola (o almeno, non essere eliminato nelle prime scene):

Mi fa andare fuori di testa. Vorrei girare tutto un film e fare una valanga di soldi. Mi piacerebbe tornare, Vedremo cosa succederà.

Ma considerato il flop al botteghino di Terminator: Destino oscuro, sembra poco probabile che il suo desiderio possa avverarsi. Anche se... mai dire mai. In fondo, nella saga, i "ritorni" sono una costante.

Leggi anche

      Cerca