Il Signore degli Anelli, la serie: tutto quello che sappiamo

Gli amanti di J.R.R. Tolkien (e di Peter Jackson) sono già divisi sulla serie Amazon Prime Video: ecco cosa sappiamo finora, dalla trama alla premiere passando per il cast.

New Line Productions Elijah Wood in una scena del film Il Signore degli Anelli - La compagnia dell'Anello

Il Signore degli Anelli, la saga letteraria scritta da J.R.R. Tolkien e franchise cinematografico da 17 Oscar e oltre 6 miliardi di dollari al box office, diventa una serie TV. Sarà "un epico viaggio nella Terra di Mezzo", ha dichiarato Sharon Tal Yguado, ex boss delle scripted series di Amazon Studios. Ma esattamente cosa sappiamo finora di questo attesissimo progetto? Oltre ad aver diviso da subito i fan, molto poco. Proviamo a mettere ordine raccogliendo tutti i dati, le news e le indiscrezioni trapelate finora per quest'operazione gigantesca che sta richiedendo uno degli sforzi produttivi più mastodontici degli ultimi tempi.

L'accordo

Annunciata nel novembre del 2017, la serie arriverà in streaming su Amazon Prime Video, che ha acquisito i diritti della saga e la porterà sul piccolo schermo in accordo con gli eredi di Tolkien Estate & Trust, la casa editrice HarperCollins e New Line Cinema di Warner Bros. Entertainment. Secondo The Hollywood Reporter, i termini del "deal" sono astronomici: Amazon avrebbe pagato 250 milioni di dollari per chiudere la trattativa, strappando cinque stagioni e un potenziale spinoff. Con il cast e gli effettivi visivi, per gli esperti il budget complessivo potrebbe schizzare al miliardo di dollari: una cifra record per uno show televisivo. Tanto che la serie è già stata rinnovata per la stagione 2.

La trama della serie

Bocche cucite sulla trama della serie. Per adesso si sa soltanto che sarà un prequel e coprirà gli avvenimenti della Seconda Era (l'Era del regno insulare di Númenor), attingendo alla trilogia principale, ai libri e alle appendici come Il Silmarillion. Ci saranno quindi delle nuove linee narrative tutte precedenti a La compagnia dell'Anello.

Il cast

Amazon non ha ancora confermato alcun nome, ma le indiscrezioni trapelate sono tre. Will Poulter (Midsommar, Black Mirror: Bandersnatch, Maze Runner, Detroit) avrebbe dovuto essere un giovane eroe di nome Beldor, ma è uscito dalla serie molto presto.

Joseph Mawle (il Benjen Stark di Game of Thrones) interpreterà Oren, il villain principale dello show.

Markella Kavenagh, la cantautrice e attrice australiana lanciata dalla serie Picnic at Hanging Rock, sarà Tyra, la protagonista femminile.

Morfydd Clark, invece, è stata ingaggiata per interpretare una giovane Galadriel.

Orlando Bloom, storico Legolas nella trilogia cinematografica, ha manifestato il proprio interesse ad entrare nel cast, ma ad oggi non ci sono annunci in merito.

Le ultime novità parlano anche della giovane attrice Ema Horvath nello show: non c'è ancora nulla di confermato, ma nemmeno delle smentite.

Il team creativo

Gli showrunner della serie sono J.D. Payne e Patrick McKay, la coppia di Star Trek 4. La regia dei primi due episodi della prima stagione è stata affidata a J.A. Bayona, il regista spagnolo di Jurassic World - Il regno distrutto (2018), Sette minuti dopo la mezzanotte (2016), The Impossible (2012) e The Orphanage (2007). Bayona, che sarà anche produttore esecutivo con Belén Atienza, ha già esperienza in TV perché ha diretto due episodi della serie Penny Dreadful.

Universal PicturesJ.A. Bayona sul set del film Jurassic World - Il regno distrutto

Gli altri produttori esecutivi sono gli sceneggiatori Gennifer Hutchison (Breaking Bad), Jason Cahill (I Soprano) e Justin Doble (Stranger Things), con Lindsey Weber (10 Cloverfield Lane), Bruce Richmond (Game of Thrones), Gene Kelly (Boardwalk Empire) e Tal Yguado. Bryan Cogman, reduce da Game of Thrones, occupa il ruolo di consulente di produzione.

Nel comparto tecnico, spiccano i nomi del premio Oscar Rick Heinrichs (scenografo e storico collaboratore di Tim Burton, premiato dall'Academy per Il mistero di Sleepy Hollow), della costumista Kate Hawley (collaboratrice di Peter Jackson alla trilogia de Lo Hobbit), dell'illustratore e visual designer John Howe (con Jackson in entrambe le trilogie), dell'esperto tolkeniano Tom Shippey (autore del libro The Road to Middle-Earth) e del visual effects supervisor Jason Smith, che ha in curriculum film come Kong: Skull Island, Revenant, Pacific Rim, The Avengers, Super 8, Harry Potter e il calice di fuoco e Star Wars: Episodio III - La vendetta dei Sith.

Peter Jackson lavorerà alla serie sul Signore degli Anelli?

Il visionario regista neozelandese che ha portato sul grande schermo le due trilogie è al momento fuori dal progetto. Jackson non ha firmato alcun tipo di contratto con Amazon. I vertici della società sono "a colloquio" costante con lui: non si sa se il filmmaker verrà coinvolto e, in caso positivo, a quale titolo.

L'uscita della serie: le ipotesi

La pre-produzione è cominciata nel settembre 2019, ma le riprese sono slittate all'estate 2020 ad Auckland, in Nuova Zelanda. Jennifer Salke, a capo di Amazon Studios, ha rivelato a THR che la speranza dello studio è lanciare la premiere nel 2021.

Facebook @LOTRonPrimeL'anello della serie TV Il Signore degli Anelli

Che ne dite: i racconti fantasy di Tolkien sono in buone mani?

Leggi anche

      Cerca