Game of Thrones: le tante morti sono ispirate a un ricordo d'infanzia di Martin

Lo scrittore George R. R. Martin svela un suo particolare ricordo di infanzia, che ha ispirato i brutali scontri presenti nella saga letteraria e televisiva di Game of Thrones.

HBO Arya uccide i Frey in Game of Thrones

Ora che Game of Thrones ha abbracciato la sua controversa conclusione con l'ottava stagione, non si arresta il flusso di rivelazioni sullo show di HBO. Ormai divenuto un cult.

Nell'ordine, i fan sono infatti stati travolti dalla cancellazione di uno degli spin-off e dalla conferma dell'esistenza di un altro, dedicato alla casata Targaryen. Proprio sull'ultima discendente e della sua caduta, sono poi incentrate alcune delle scene tagliate mostrate solo negli ultimi giorni dalla produzione, così come il destino di Drogon, figlio prediletto della bella e sfortunata Daenerys.

E se è vero che la tragica morte della Regina dei Draghi per mano del suo amato Jon Snow ha sconvolto gli appassionati e diviso la critica, sono proprio i tanti epiloghi sanguinari che hanno segnato le sorti di molti dei comprimari ad aver catturato ed incuriosito maggiormente il grande pubblico. Gli stessi su cui di recente George R. R. Martin ha svelato un retroscena assai insolito.

In occasione del riconoscimento nella Hall of Fame di New Jersey, l'autore della saga fantasy letteraria Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - che ha ispirato direttamente la serie TV di D&D - ha infatti spiegato che la morte delle tartarughe che possedeva da bambino è stata alla base della sua fantasia per i drammatici eventi presenti all'interno dei libri, poi riproposti sul piccolo schermo. Queste le sue parole, riportate dal sito Digital Spy:

Avevo un castello per i giocattoli. Era grande abbastanza per contenere due tartarughe nel cortile di casa e così misi due ciotole una di fianco all'altra. Non credo che il cibo per tartarughe che vendevano nei negozi fosse però abbastanza nutriente, così le mie tartarughe ogni volta morivano. Questa cosa mi straziava il cuore e quindi cercavo di trovare una spiegazione per cercare di avere una risposta a quelle morti.

Una ricerca che vedeva il Martin bambino fantasticare sull'esistenza di un trono della tartaruga. Questo irraggiungibile e importante trono portava le tartarughe a competere tra di loro e alla fine ad uccidersi.

HBOOberyn Martell muore in Game of Thrones
Lo scontro tra la Montagna e la Vipera rimane uno dei più "rossi" di Game of Thrones

Se le dinamiche narrative dell'antologia letteraria, e di riflesso dello show seriale, sono dichiaratamente ispirate a vicende storico-politiche come la famosa Guerra delle due Rose, per gli scontri brutali tra personaggi lo scrittore deve tutto a questo peculiare e - per quanto macabro - affascinante ricordo. Voi avreste mai immaginato che la lotta per il raggiungimento del Trono di Spade fosse dovuta ai duri scontri per la sopravvivenza tra tartarughe domestiche?

Leggi anche

      Cerca