Star Wars: L'ascesa di Skywalker preoccupava Billy Dee Williams

In una recente intervista, l'attore, che torna a vestire i panni di Lando Calrissian a quasi quarant'anni dalla prima apparizione del personaggio, rivela di non essere stato sempre sicuro di voler partecipare al film: ecco le sue parole.

Disney / Lucasfilm Billy Dee Williams in una scena del film Star Wars: L'ascesa di Skywalker

Star Wars: L'ascesa di Skywalker sarà il nono e ultimo capitolo della "Skywalker Saga " e vedrà nel cast di personaggi tantissimi volti iconici del franchise. Insieme ai vari Luke, Leia e Palpatine, ritroveremo anche il celebre Lando Calrissian, l'iconico ex contrabbandiere interpretato da Billy Dee Williams. L'attore, in un'intervista concessa al magazine Esquire, ha tuttavia rivelato che quando il regista J.J. Abrams l'ha contattato per tornare ad indossare i panni del proprietario originario del Millenium Falcon, lui non era così sicuro di voler partecipare al film. L'ultima apparizione di Williams ad un capitolo della saga risale infatti a Il ritorno dello Jedi (1983), quando Lando aiutava Luke, Leila e Chewbacca a liberare Han Solo dal palazzo di Jabba the Hutt. Da allora, ha prestato soltanto la propria voce al personaggio nel videogioco Jedi Outcast e nella serie animata Rebels.

LucasfilmBilly Dee Williams in una scena del film Il ritorno dello Jedi

Il timore dell'unico attore nero della trilogia originale, oggi 82enne, era proprio lo scorrere inesorabile del tempo.

Mi sono chiesto: ho davvero la stessa fame, la stessa eccitazione che provavo nei primi anni? Questo è un momento davvero difficile per me, perché ora ho una certa età. Quando capisci di avere gli anni che hai, che tu voglia pensare o meno all'idea della morte, sei costretto a farci i conti.

Dopo un lungo tira e molla, Billy Dee ha detto di sì ad Abrams e dal 18 dicembre 2019 lo rivedremo in azione in Star Wars: L'ascesa di Skywalker.

Quando devo mettermi al lavoro, il mio ego mi dice che voglio avere un bell'aspetto. Non voglio fare brutta figura. Non voglio apparire come un balordo sciattone.

Lando è rimasto sempre nel suo cuore: in questo caso, Williams si è aiutato nell'immedesimazione pensando a Steve Wynn, il Ceo di Mirage Resort e magnate dei casinò di Las Vegas.

È un giocatore d'azzardo, ma era anche un po' showman e un po' imprenditore. È così che vedo Lando. Non l'ho mai necessariamente considerato come un generale che va in giro a sparare alla gente.

L'ascesa di Skywalker sarà il gran finale per tanti personaggi: se questa sorte toccherà anche a Lando, l'attore non si scompone più di tanto.

È un finale, ma di sicuro dipenderà da quanti soldi incasserà il film. È allora che si decide se sarà davvero una conclusione. È questa l'unica certezza dello show business: con i soldi puoi far resuscitare qualsiasi cosa.

E voi siete ansiosi di rivedere Lando Calrissian sul grande schermo? Magari alla guida del suo Falcon.

Leggi anche

      Cerca