Torino Film Festival 2019, i vincitori

Hvítur, Hvítur Dagur/A White, White Day di Hlynur Pálmason è il vincitore del Torino Film Festival 2019. Ma non è mancato un importante riconoscimento al cinema italiano, con la vittoria di Giuseppe Battiston e Stefano Fresi per il Miglior attore.

Film Movement Il poster del film vincitore del TFF, Hvítur, hvítur dagur/A white, white day

La lunga settimana del Torino Film Festival 2019 si è conclusa e ha portato con sé la proclamazione dei vincitori. Al concorso della rassegna sotto la Mole hanno preso parte 197 film, di cui 142 lungometraggi e 45 anteprime mondiali, e ad aggiudicarsi il premio per il Miglior film (pari a 18mila euro) è stato Hvítur, Hvítur Dagur/A White, White Day di Hlynur Pálmason (Islanda, Danimarca, Svezia). Il riconoscimento è stato attribuito al regista islandese dalla giuria presieduta da Cristina Comencini e composta da Fabienne Babe (Francia), Bruce McDonald (Canada), Eran Riklis (Israele) e Teona Strugar Mitevska (Macedonia).

Il premio Fondazione Sandretto Re Rebaudengo (pari a 7mila euro) è andato a Le Rêve de Noura di Hinde Boujemaa (Tunisia, Francia, Qatar), mentre a vincere il Premio del Pubblico è stato Ms. White Light di Paul Shoulberg (Stati Uniti). Invece, a ottenere quello per la Migliore sceneggiatura è stato Wet Season di Anthony Chen (Singapore, Taiwan).

Un importante riconoscimento per il cinema italiano è arrivato dall'assegnazione del premio per il Migliore attore a Giuseppe Battiston e Stefano Fresi per Il grande passo di Antonio Padovan. Invece, come Migliore attrice sono state insignite Viktoria Miroshnichenko e Vasilisa Perelygina per Dylda/Beanpole di Kantemir Balagov.

Dopo il trailer di Hvítur, Hvítur Dagur/A White, White Day, trovate l'elenco completo di tutti i vincitori.

Torino 37

  • Hvítur, Hvítur Dagur/A White, White Day di Hlynur Pálmason (Islanda, Danimarca, Svezia) - Miglior film (18mila euro)
  • Le Rêve de Nouradi Hinde Boujemaa (Tunisia, Francia, Qatar) - Premio Fondazione Sandretto Re Rebaudengo (7mila euro)
  • Viktoria Miroshnichenko e Vasilisa Perelygina per Dylda/Beanpole di Kantemir Balagov - Migliore attrice
  • Giuseppe Battiston e Stefano Fresi per Il grande passo di Antonio Padovan - Miglior attore
  • Wet Season di Anthony Chen (Singapore, Taiwan) - Migliore sceneggiatura

Premio del pubblico

  • Ms. White Light di Paul Shoulberg (Stati Uniti)

TFF.doc

Internazionale.doc

  • 143 Rue du Desert di Hassen Ferhani (Algeria, Francia, Qatar) - Miglior film per Internazionale.doc (6mila euro)
  • Khamsin di Grégoire Couvert e Grégoire Orio (Francia) - Premio Speciale della giuria per Internazionale.doc

Italiana.doc

  • Fuori tutto di Gianluca Matarrese - Miglior film per Italiana.doc (6mila euro)
  • L'apprendistato di Davide Maldi - Premio Speciale della giuria per Italiana.doc 

Italiana.Corti

  • Spera Teresa di Damiano Giacomelli - Premio il Miglior cortometraggio (2mila euro)
  • La buca di Dario Fedele - Premio Speciale della giuria

Premio FIPRESCI

  • Le Rêve de Nouradi Hinde Boujemaa (Tunisia, Francia, Qatar) - Premio Fipresci (Premio della Federazione Internazionale della Stampa Cinematografica) per il Miglior film

Premio Cipputi

  • Ohong Village di Lungyin Lim (Taiwan, Repubblica Ceca) - Premio Cipputi 2019 – Miglior film sul mondo del lavoro

Premio Cinema d'Aqcua | Prima edizione del concorso per cortometraggi italiani organizzato collaborazione con QC TERME

  • Apollo 18 di Marco Renda - Premio Cinema D’Aqcua per il Miglior film (1.000 euro)

Premio Torino Factory

  • Manuale di storie del cinema di Stefano D’Antuono e Bruno Ugioli e Selene di Sara Bianchi - Premio Torino Factory ex-aequo (2.500 euro)

Leggi anche

      Cerca