Il processo, la fiction debutta male e subirà una chiusura anticipata

Il processo è oggetto di un cambio di programmazione: la fiction con Vittoria Puccini non ha ottenuto gli ascolti sperati e Canale 5 è corsa subito ai ripari.

Mediaset Il processo

Gli ascolti de Il processo con Vittoria Puccini e Francesco Scianna hanno deluso le aspettative. La fiction, incentrata sull’omicidio della 17enne Angelica, ha debuttato venerdì 29 novembre 2019 in prima serata su Canale 5 e ha ottenuto uno share del 10,22%, corrispondente a 2,138 milioni di telespettatori.

Un ascolto decisamente non soddisfacente per la rete, anche se la fiction si è scontrata contro una programmazione non certo favorevole. Su Rai 1, infatti, è andato in onda lo show 20 anni che siamo italiani con Gigi D’Alessio e Vanessa Incontrada. Il programma ha vinto la serata con il 19,3% di share e 3,866 milioni di telespettatori.

A causa dei risultati non brillanti, Canale 5 è corsa subito ai ripari e ha deciso di modificare la programmazione. Il prossimo venerdì 6 dicembre 2019, infatti, andranno in onda tre puntate al posto di due, mentre venerdì 13 dicembre verranno trasmesse le puntate conclusive.

Di fatto, la conclusione della serie verrà anticipata di una settimana. Nella programmazione iniziale, il finale de Il processo sarebbe dovuto andare in onda venerdì 20 dicembre.

Sembra, però,  che non ci saranno modifiche alla trama. Semplicemente gli spettatori interessati dovranno sintonizzarsi su Canale 5 alle 21,25 e spegnere il televisore intorno all’una di notte.

Quanti resisteranno fino a tarda ora? È davvero un peccato per questa fiction thriller piena di colpi di scena e decisamente sperimentale per il pubblico televisivo.

Probabilmente, la decisione è stata presa così rapidamente anche a causa dei risultati non positivi di un’altra fiction andata in onda in questo periodo sulla rete: Oltre la soglia con Gabriella Pession. Dopo un debutto discreto, la fiction è stata oggetto di un’emorragia di ascolti fino ad arrivare al 10% di share, inducendo la rete a spostarla dal mercoledì alla domenica.

Insomma, non è un periodo fantastico per la fiction italiana targata Mediaset, che ha ottenuto però ottimi riscontri con Rosy Abate e L’isola di Pietro.

Leggi anche

      Cerca