Birds of Prey, il nuovo (folle) poster del film con Margot Robbie

Warner Bros. ha rilasciato un nuovo poster di Birds of Prey (e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn), ispirato chiaramente alla Nascita di Venere di Sandro Botticelli, il noto dipinto rinascimentale.

Warner Bros./DC Un'immagine di Margot Robbie nei panni di Harley Quinn

Il futuro dei personaggi DC sul grande schermo è decisamente roseo: oltre al sequel di Aquaman, Wonder Woman 1984 e Black Adam, così come i prossimi The Batman di Matt Reeves e The Suicide Squad di James Gunn, è in arrivo anche Birds of Prey (e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn) di Cathy Yan.

Il film vedrà nuovamente sul grande schermo il personaggio di Harley Quinn interpretato da Margot Robbie in Suicide Squad del 2016 e racconterà le avventure del gruppo di eroine al femminile chiamato Birds of Prey, formato da Black Canary, Cacciatrice, Cassandra Cain e Renee Montoya.

Ora, Warner Bros. ha rilasciato un nuovo poster inedito del film, visionabile poco più in basso (via SlashFilm). 

La locandina si ispira chiaramente alla celebre Nascita di Venere di Sandro Botticelli, il dipinto rinascimentale conservato alla Galleria degli Uffizi a Firenze. Nell'immagine notiamo in primo piano Harley Quinn (Margot Robbie), assieme a Black Canary (Jurnee Smollett-Bell), Cacciatrice (Mary Elizabeth Winstead), Renee Montoya (Rosie Perez) e Cassandra Cain (Ella Jay Basco).

Le "Birds of Prey" sono nate sulle pagine dei fumetti DC Comics nel 1996. Barbara Gordon (la prima Batgirl, figlia del commissario James Gordon), per superare il trauma di essere stata costretta su una sedia a rotelle a causa di un colpo di pistola sparato dal Joker, decide di mettere in piedi un gruppo di supereroine unico nel suo genere.

Nel film, il team sarà impegnato nella lotta contro Roman Sionis, noto anche con il nome di Maschera Nera (o Black Mask nella versione americana), interpretato da Ewan McGregor.

Birds of Prey (e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn) sarà nei cinema americani dal 7 febbraio 2020.

Leggi anche

      Cerca