Mad Max 2, George Miller dice che si farà e apre a altri sequel

L'universo post apocalittico di Mad Max potrebbe tornare al cinema. Non solo con l'attesissimo Fury Road 2, ma anche con altri due sequel già nei pensieri del regista George Miller.

Warner Bros. Pictures Charlize Theron e Tom Hardy in Mad Max: Fury Road

Mad Max: Fury Road 2 è molto più che una fantasia.

Se da tempo Warner Bros. Pictures e il regista e sceneggiatore George Miller sono in trattative per un possibile sequel - con la rete a parlare di fin troppe incomprensioni sul progetto tra le due parti -, ora è lo stesso "papà" dell'apprezzato action movie del 2015 a tornare a parlare del secondo capitolo da grande schermo. E lo ho fatto in occasione di una serie di interviste rilasciate per il suo prossimo film, Three Thousand Years of Longing.

Miller, di solito assai criptico sui suoi futuri progetti cinematografici, si è quindi detto interessato a esplorare ancora una volta l'universo narrativo di Mad Max con un papabile Fury Road 2, focalizzandosi in particolare su quel mondo post apocalittico segnato dalla tirannia di Immortan Joe e sulla sua ascesa, senza dimenticare tutti quei personaggi che in un modo o nell'altro hanno scelto di schierarsi con o contro di lui. Queste le sue parole, come riportate dal sito Gizmodo:

Non ho ancora chiuso con la storia di Mad Max. Penso che in questi casi si debba essere versatili e posso dirvi che sicuramente ci sarà un sequel dopo questo film. È stimolante lavorare a più progetti contemporaneamente. Mi capita di parlarne con i miei colleghi e penso che per quanto mi riguarda quando stai lavorando ad un qualcosa di nuovo capita di distrarsi concentrandosi su una cosa completamente diversa. Ciò aiuta a raggiungere l'obiettivo finale perché hai un approccio sempre nuovo e stimolante.

L'artista australiano, che con la sua pellicola ha realmente influenzato l'immaginario pop - tra fumetti e videogame tie-in -, ha poi spostato l'attenzione sul personaggio di Coma-Doof Warrior, fiammeggiante chitarrista del deserto: 

Abbiamo un'intera storia su come è arrivato lì. Ci penso spesso. L'approccio al film è stato quello di riuscire a spiegare tutto. Non solo tutti i personaggi, ma ogni oggetto, come tutto ha trovato la sua strada in questo mondo e come è sopravvissuto. Ora abbiamo la possibilità di rifarlo in un sequel, e probabilmente in altri due. 

George Miller, insomma, ha scaricato una bomba da una tonnellata sui cuori dei fan, dicendosi pronto addirittura a mettere mano - e talento! - ad un totale di ben tre seguiti cinematografici per Mad Max. A chiudere, sappiamo poi che Tom Hardy (Max Rockatansky) e Charlize Theron (Furiosa) potrebbero tornare nei prossimi film. 

Leggi anche

      Cerca