Antlers, il trailer di uno degli horror più attesi del 2020

La regia è di Scott Cooper (quello di Hostiles, Black Mass, Out of the Furnace e Crazy Heart), la produzione è di Guillermo del Toro, la protagonista è Keri Russell e di mezzo ci sono un ragazzino inquietante e una creatura ancora più spaventosa.

Scott Cooper cambia completamente registro. Almeno in parte. Dopo aver diretto Crazy Heart nel 2009 (con uno strepitoso Jeff Bridges nei panni del cantante country Bad Blake), il dramma della classe operaia americana Il fuoco della vendetta - Out of the Furnace nel 2013, il crime movie Black Mass - L'ultimo gangster nel 2015 (con Johnny Depp versione mafioso irlandese) e il western moderno Hostiles - Ostili nel 2017, il regista passa all'horror. Antlers sarà la sua quinta regia e arriverà nelle sale statunitensi il 17 aprile 2020.

Il trailer, lanciato da Fox Searchlight e che potete gustare in apertura di questo articolo, assicura brividi e tensione. Prodotto da Guillermo del Toro, il film comincia lì dove finiva Hostiles: in una cittadina di provincia dell'Oregon, dove insegna Julia Meadows, la maestra interpretata da Keri Russell, la star di The Americans. La donna si ritrova coinvolta all'improvviso in una serie di drammatici ed inquietanti eventi: uno dei suoi alunni, il piccolo Lucas (ad interpretarlo è Jeremy T. Thomas), descrive e disegna in un tema una misteriosa capanna nel bosco, il parquet sporco di sangue e una inquietante creatura che sbrana dei corpi umani. Sembra soltanto la fantasia di un ragazzino, ma la scena corrisponde esattamente a quella che il fratello di Julia, lo sceriffo Paul Meadows (lo interpreta Jesse Plemons, il Todd di Breaking Bad apparso di recente in The Irishman), ha visto con i suoi occhi.

Fox SearchlightIl disegno inquietante di Lucas in una scena del film Antlers

Lucas è soltanto un adolescente problematico o sta nascondendo un pericoloso segreto dalle spaventose conseguenze? Cooper torna sul "luogo del delitto": il mito e lo storytelling, le radici della storia e l'atavico senso di colpa degli Usa per i nativi e le First Nations. Al centro del suo horror c'è infatti la figura del Wendigo, lo spirito che nella mitologia degli Algonchini, stanziati nella regione dei Grandi Laghi, può assumere le sembianze di un mostro antropofago. Secondo la tradizione, un uomo si trasforma in Wendigo se viene morso da un altro Wendigo, se viene posseduto da uno spirito o se si nutre di carne umana diventando cannibale.

Antlers significa "corna" o "palco di corna" e fa appunto riferimento alle forme (con gli artigli e le zanne enormi, il corpo scheletrico e gli occhi privi di pupille) che il Wendigo può assumere. La sceneggiatura del film è stata scritta da Cooper con C. Henry Chaisson e Nick Antosca (il creatore della serie Channel Zero): è stata proprio la short story "The Quiet Boy" di Antosca (è possibile leggerla sul sito di Guernica Mag, che l'ha pubblicata online) la base di partenza per il copione. Nel cast, oltre ai tre protagonisti, spiccano Graham Greene, Scott Haze, Rory Cochrane e Amy Madigan.

Fox SearchlightJeremy T. Thomas in una scena del film Antlers

Cooper, in un'intervista concessa a Collider, si è definito nuovo al genere horror ma ha dichiarato di essersi ispirato ai lavori di tre registi che reputa fondamentali nel suo percorso artistico: John Carpenter e Halloween, William Friedkin e L'esorcista, Andrei Tarkovsky e Stalker.

Con queste premesse, Antlers è senza dubbio uno dei titoli più attesi del prossimo anno.

Leggi anche

      Cerca