I film gialli del 2019 da vedere assolutamente

Morti assassinati, vecchie case, nugoli di sospettati, rompicapi e misteri di risolvere: i film gialli del 2019 coinvolgono tutti gli ingredienti di genere senza dimenticare le varianti.

Lionsgate Films La famiglia riunita in Cena con delitto

La casa di campagna, l’assassinio-maggiordomo, il gruppo di sospettati, una torbida storia d’amore, conflitti e guerre familiari: il nocciolo del film giallo gira intorno a elementi ricorrenti che troviamo in quasi tutti i “film puri” di genere. Altre storie, invece, mantengono la tensione narrativa della dialettica assassino-detective, una guerra sottile e logorante o uno scontro acceso, senza esclusione di colpi. 

Nel 2019 abbiamo visto diversi film che possono collocarsi nella struttura classica (o meno classica) del genere: misteri insoluti che tornano, con i loro fantasmi, anni dopo, delitti non così inattesi, in grandi ville country, o coppie coinvolte in una scia di cadaveri e pronte a sfoderare un surreale sense of humor. Abbiamo visto il giallo tradizionale, con lo schema narrativo di Cena con delitto, abbiamo visto il giallo di giustizia e fede (fede nella verità, nell’onore, nella correttezza) della storia dell’affaire Dreyfus riscritta da Polanski, abbiamo visto i misteri che coinvolgono la fulva Nancy Drew o il veterano Montalbano.

Non mancano i “nuovi gialli”, che mantengono la solidità narrativa del rompicapo ma aggiungono elementi dal noir e dal thriller, film come L’uomo del labirinto, che rimescola carte e generi con il proprio colpevole mascherato da coniglio, o come Dove la terra trema, che aggiunge l’esotismo e l’erotismo, la confusione e l’alienazione all’intreccio basilare, quello di una donna che deve risolvere un mistero.

Abbiamo scelto dieci film gialli (“gialli puri” o “gialli contaminati”) del 2019 e li abbiamo messi in una classifica. Ecco i titoli da non perdere per chi ama il genere, o i suoi… "scivolamenti".

10 - Morte sulla scogliera (Thomas Berger)

Una piccola città del nord, un mistero insoluto. La morte di un uomo, Jakob Thomsen, getta una nuova luce sull’omicidio di una studentessa assassinata anni prima.

ZDFUna scena di Morte sulla scogliera
Segreti e rivelazioni in Morte sulla scogliera

Spetterà al detective Simon Kessler analizzare i fatti per trovare un filo conduttore. Il film TV tedesco è un giallo classico, con un’ambientazione gelida, in una piccola città chiusa e ripiegata sulle proprie chiacchiere e i propri mormorii.

9 - Dove la terra trema (Wash Westmoreland)

Il film Netflix è ambientato alla fine degli anni ’80. La svedese Lucy Fly vive a Tokyo, dove intreccia una relazione con il fotografo Teiji, giapponese.

Ben presto si configurerà un triangolo con l’amica di lei, Lily, che misteriosamente scompare. L’ambientazione e il contesto storico sono già particolarmente coinvolgenti per tratteggiare la storia della spaesata Lucy, in un paese straniero e alle prese con qualcosa di confuso, un rompicapo giallo-thriller. 

8 – Nancy Drew e il passaggio segreto (Katt Shea)

Nancy Drew, liceale dai capelli rossi e infallibile detective, in questo capitolo si ritrova in campagna, in un nuovo ambiente e una nuova comunità in cui integrarsi. La ragazzina deve indagare sul mistero di una villa che tutti considerano infestata dai fantasmi, Villa degli Olmi. Ma Nancy Drew non crede al soprannaturale ed è decisa a trovare una spiegazione logica.

Giallo girly, caratterizzato sulla figura della giovane detective, Nancy Drew e il passaggio segreto è un film fresco, tratto dalla famosa saga letteraria.

7 - Pokémon Detective Pikachu (Rob Letterman)

Si tratta ovviamente di un “giallo” sui generis, con un detective fuori dagli schemi, una creatura che siamo abituati a vedere negli anime: Pikachu, fisicamente giallo e alle prese con un rompicapo altrettanto giallo.

Warner Bros.Una scena di Detective Pikachu
Detective Pikachu pronto a risolvere il giallo

La storia parla di Tim, che deve scoprire cosa sia successo a suo padre, un grande detective. Per arrivare alla soluzione verrà aiutato da un altro detective, decisamente insolito, il nostro pokémon.

Il risultato è un film ibrido, avvincente e divertente, che intercetta l’ossatura di un giallo sposandola con il familiare immaginario di Pikachu.

6 - Non sono un assassino (Andrea Zaccariello)

Giallo tutto italiano, con Riccardo Scamarcio, Alessio Boni ed Edoardo Pesce nel ruolo di un tris di amici storici: un vicequestore, un giudice e un avvocato.

Trovato morto il giudice, il vicequestore è indagato come sospettato e si rivolge all’avvocato.

Il giallo sconfina nel noir e rimescola le carte sul discorso di verità e menzogna, nonché sull’evoluzione umana come l’attraversamento di una schiera di maschere. Gli eroi di Zaccariello sono i “vinti” fragili e pieni di contraddizioni, lontano dai caratteri di genere.

5 - Il commissario Montalbano: un diario del ’43 (Alberto Sironi)

Atmosfere pirandelliane e una cornice storica fanno da retroterra a questo film giallo di sottogenere “montalbaniano”.

RaiplayUna scena de Il commissario Montalbano: un diario del '43
Montalbano alle prese con un nuovo giallo

La storia ruota intorno al ritrovamento di un diario di un ragazzo, che racconta di aver compiuto un terribile gesto all’indomani dell’armistizio dell’8 settembre 1943. Ai giorni nostri, Montalbano viene in contatto con un novantenne, che vuol far cancellare da una lapide per i caduti di guerra il proprio nome. Intanto, un altro novantenne viene assassinato. Spetterà all’acume e al gigantesco modus operandi di Montalbano fare luce sulla vicenda.

4 - Cena con delitto - Knives Out (Rian Johnson)

Una casa di campagna, un ricco patrimonio, una cameriera che scopre un cadavere. Tutti gli ingredienti di questo film attingono al codice genetico dei gialli di una volta.

Non mancano neanche il movente collettivo (l’eredità), un gruppo di sospettati e un detective. Diretto da Rian Johnson, il film gioca con le regole del genere, strizzando l’occhio alla storia del cinema anche grazie a un cast di stelle: Christopher Plummer, Daniel Craig, Chris Evans, Jamie Lee Curtis.

3 - Murder Mystery (Kyle Newacheck)

Il film Netflix con Jennifer Aniston e Adam Sandler mescola giallo e comedy (con una spolverata di slapstick surreale) per raccontare di come una coppia in crisi assistendo per caso a un omicidio ritrova il pepe e anche la chiave per risolvere i propri problemi.

Tra gli scenari spettacolari dell’Europa, la coppia Aniston-Sandler, una parrucchiera e un poliziotto sposati da 15 anni, risolve un enigma e scampa a mille agguati. Lei, parrucchiera appassionata di gialli, ha una serie di risorse che dal mondo della letteratura la portano a risolvere tante situazioni pericolose.

2 - L'uomo del labirinto (Donato Carrisi)

Dopo La ragazza nella nebbia (2017), Donato Carrisi torna con un altro giallo, che riguarda una ragazza rapita quando aveva 13 anni e un uomo con una maschera da coniglio, un perfetto calibrarsi tra giallo classico e thriller post-Dario Argento. Ora Sam è in ospedale, ha una gamba ingessata e non ricorda nulla, perché la sua memoria è alterata da una droga che le ha somministrato il rapitore.

Al suo fianco un detective con un conto aperto con sé stesso e un medico che cerca di trovare una pista nel labirinto della mente della ragazza. 

1 - L'ufficiale e la spia (Roman Polanski)

La verità è un percorso tortuoso, che mette a dura (durissima) prova l’onore quando di mezzo c’è la propria carriera, la propria vita, la propria reputazione. È quello che succede all’eroe (l’approccio di Roman Polanski è chiaroscurale ma così si può definire) Georges Picquart, uomo rispettabile, promosso a un livello più alto dallo stesso esercito che serve da anni, alle prese con il caso Dreyfus, la storia di un uomo ebreo bistrattato da tutti (e tutt’altro che simpatico al protagonista) ma, purtroppo per tutti, innocente.

01 DistributionUna scena de L'ufficiale e la spia
Un uomo a fondo di un giallo per salvare un altro uomo

È per ristabilire il proprio concetto di giustizia che Picquart si avventura in un giallo personale, indagando, studiando i tasselli come un detective, e lottando per quello in cui crede. Magistrale, cristallino, forse per la dimensione (dichiaratamente) autobiografica del regista.

Quali tra questi film avete preferito?

Leggi anche

      Cerca