Pan - Viaggio sull'isola che non c'è: le idee per il sequel mai realizzato

Pan - Viaggio sull'isola che non c'è è il lungometraggio del 2015 incentrato sulle origini dell'amato personaggio di Peter Pan creato dallo scrittore scozzese J.M. Barrie.

Warner Bros. Pan - Viaggio sull'isola che non c'è

Nel 2015 faceva il suo debutto nei cinema di tutto il mondo Pan - Viaggio sull'isola che non c'è, la pellicola diretta dal regista Joe Wright che vedeva protagonisti il giovane Levi Miller nei panni di Peter Pan e Hugh Jackman in quelli del perfido pirata Barbanera. 

Il film è la trasposizione cinematografica del romanzo originale firmato dallo scrittore scozzese J.M. Barrie. La trama racconta le origini di Peter Pan e di come è diventato l'eterno bambino che tutti conosciamo e con il quale abbiamo sognato di volare verso l'isola che non c'è.

Nel cast troviamo anche Amanda Seyfried (Mamma Mia) nel ruolo di Mary, la candidata agli Oscar Rooney Mara (Carol) in quello di Giglio Tigrato, e la modella e attrice Cara Delevingne (Carnival Row) nei panni di una bellissima sirena. 

I motivi per cui non è stato realizzato il sequel

Costato ben 150 milioni di dollari, Pan - Viaggio sull'isola che non c'è non è stato un grande successo al box office mondiale dove è riuscito ad incassare una cifra di poco superiore ai 128 milioni di dollari in tutto il mondo. Inoltre la pellicola di Joe Wright ha ricevuto diverse recensioni negative da parte della critica e del pubblico. 

Inizialmente Warner Bros. stava pensando di lanciare un nuovo franchise per le famiglie basato proprio sulla storia di Peter Pan e del suo acerrimo nemico Capitan Uncino, ma visti i pessimi risultati ottenuti dal lungometraggio di Wright, il colosso americano ha deciso di accantonare i suoi piani.

In un'intervista rilasciata a Collider, Garrett Hedlund - che nel film interpreta un giovane Capitan Uncino - aveva ammesso di aver già firmato per eventuali sequel della pellicola e di aver parlato sia con il regista che con lo sceneggiatore sul possibile sviluppo del suo personaggio. 

Abbiamo firmato per più film, ma tocchiamo ferro. L'idea è quella di iniziare con le origini, da dove provengono per poi concentrarci sul Capitan Uncino, sul Peter Pan e sull'isola che non c'è che tutti conosciamo e amiamo sviluppando nuovi colpi di scena. 

Durante la promozione del film, anche Rooney Mara aveva parlato della possibilità di realizzare un sequel di Pan -Viaggio sull'isola che non c'è. Secondo l'attrice la storia aveva ancora molto materiale che poteva essere esplorato e sviluppato:

Non penso che si possa parlare di sequel, fino a quando non vediamo come le persone reagiscono al primo film. Ma sicuramente ci sono molte cose che potrebbero essere esplorate.

La star di Carol poi venne coinvolta in una polemica nei confronti di Joe Wright, accusato di aver scelto un'attrice caucasica per il ruolo della nativa americana Giglio Tigrato. Il regista dichiarò di aver preso quella decisione proprio per evitare gli stereotipi. Ma la stessa Rooney Mara si schierò dalla parte dei fan, ammettendo che la produzione avrebbe dovuto diversificare di più il cast. 

Warner Bros.Un'immagine di Pan - Viaggio sull'isola che non c'è

Tuttavia le polemiche su Rooney Mara e i deludenti incassi al botteghino non sono stati gli unici motivi del flop del lungometraggio. Sono state molte le decisioni sbagliate prese da Warner Bros. come ad esempio lo slittamento della data di uscita della pellicola, prevista inizialmente per luglio 2015 e poi spostata al mese di ottobre.

Stando a quanto riportato da Moviefone, il rilascio durante l'estate avrebbe forse permesso al film di ottenere un risultato migliore. Quell'anno infatti nel periodo autunnale, Pan - Viaggio sull'isola che non c'è si è dovuto scontrare con due titoli importanti come Sopravvissuto - The Martian di Ridley Scott con Matt Damon e la pellicola animata Hotel Transilvania 2. 

La pellicola di Joe Wright venne realizzata sfruttando la tecnologia 3D così da riuscire a rendere la storia più emozionante e che potesse coinvolgere di più il pubblico. Tuttavia all'epoca erano ancora poche le sale attrezzate per trasmettere il film in questa versione. 

Per questo la maggior parte degli spettatori si sono dovuti accontentare di proiezioni 2D mentre altri hanno addirittura rinunciato alla visione del film preferendo altri titoli più avvincenti. 

In passato tra le pellicole ispirate al personaggio ideato da J.M. Barrie, l'unica ad aver avuto un ottimo successo di pubblico è stata Hook - Capitan Uncino (oltre 300 milioni di dollari incassati) del premio Oscar Steven Spielberg che vantava un cast d'eccezione guidato dal compianto Robin Williams, Dustin Hoffman, Julia Roberts, Bob Hoskins e Maggie Smith. 

Insomma quello che doveva essere il primo film di un nuovo e lungo franchise targato Warner Bros., si è rivelato uno dei peggiori flop commerciali fatto registrare dal colosso americano nel 2015 ed ha causato una perdita di ben 130 milioni di dollari.

Inoltre la pellicola di Joe Wright ottenne due nomination ai Razzie Awards per Rooney Mara e Amanda Seyfried come peggiori attrici non protagoniste. 

E voi cosa ne pensate? Vi è piaciuto Pan - Viaggio sull'isola che non c'è?

Leggi anche

      Cerca