The Witcher, il mondo della serie TV e dei libri spiegato

Orientarsi nell'universo di The Witcher non è semplice, ma grazie a questa mappa spiegata del mondo riuscirete a comprendere le trame politiche dell'epopea dello strigo.

CD Projekt RED The Witcher 3 la mappa contenuta nella Collector Edition

The Witcher nasce da un racconto, sviluppandosi in maniera frammentaria in tante piccole storie che danno vita ad un mondo molto vasto, complesso e vivo. Sono tante le forze in gioco, i regnanti che bramano l'espansione, le fazioni in lotta, le politiche interne e purtroppo Sapkowski non fornisce molti dettagli per avere una visione chiara di quello che sta succedendo. Ecco quindi una mappa spiegata per seguire e orientarvi al meglio nei libri della saga o nella serie TV senza perdervi.

The Witcher: la mappa del mondo

Se avete già letto le 7 cose da sapere prima di immergervi nell'universo di The Witcher, allora siete pronti a cavalcare per questa grande mappa spiegata e creata, dopo diverse revisioni, dall'Ortelius Team. La mappa proposta è la versione 2.0 ed è la base a cui si rifà anche la mappa della serie TV:

Ortelius TeamLa mappa completa dell'universo di The Witcher

Il mondo di The Witcher è sostanzialmente diviso nei Regni Settentrionali (Nord) e Nilfgaard (Sud). Al centro di questi due vasti imperi c'è il confine naturale del fiume Jaruga al di sotto del quale si trova il regno di Cintra, luogo fondamentale per Ciri e per molte altre vicende legate alla saga. La divisione non è però così semplice e netta come si può immaginare, ecco quindi una spiegazione dettagliata dei luoghi in cui si muovono le vicende dello strigo e della principessa Cirilla. Questa è infatti un personaggio fondamentale per la saga e sono moltissimi i regni o i re che vogliono per loro la bambina-sopresa.

Regni settentrionali: tutte i luoghi, le fazioni e i personaggi minori

Vengono definiti come Regni Settentrionali tutti gli stati situati al nord o al centro del continente, sopra il confine dello Jaruga o immediatamente al di sotto. Sono abitati principalmente da umani, ma vi sono anche territori appartenenti o rivendicati da nani, elfi e driadi. Mentre le driadi che non abbandonano mai i loro boschi, le altre razze vivono spesso isolate dagli umani e nelle maggiori città sono solitamente confinate in quartieri etnici.

Redania

La capitale del regno è Tretogor, ma un’altra città molto importante è Oxenfurt, sede di una prestigiosa università. Nel territorio redaniano si trova anche la città libera di Novigrad, indipendente dalla legge del regno e uno dei più grandi porti commerciali dell’intero continente. All’inizio della storia dei libri il re è Vizimir II detto Il giusto, mentre un membro fondamentale del suo consiglio reggente è Sigismund Dijkstra, mastro delle spie.

Temeria

Il regno si estende a sud del fiume Pontar, la sede del governo è Wyzima o Vizima, mentre le altre grandi città del regno in cui anche lo Strigo si recherà sono Gors Velen e Dorian. Rientra nel reame anche l’Isola di Thanned, sede dell’accademia di magia di Aretuza.

CD Projekt REDSoldati temeriani nel Gwent
Il comando bande blu all'attacco.

Il re è Foltest, principe anche di Maribor e del piccolo regno di Sodden (situato al sud presso il fiume Jaruga); protettore di Brugge (piccolo stato vassallo, situato anch’esso lungo il fiume Jaruga) ed Ellander, ducato di Temeria ad est di Wyzima, governato dal duca Hereward. Qui si trova il celebre Tempio di Melitele, dea madre delle fertilità e della natura tra le tante cose. Il tempio è gestito dalla sacerdotessa Nenneke che insegna alle future sacerdotesse e guaritrici.

Kaedwen

Ard Carraigh è la capitale di questo vasto regno che comprende anche numerose catene montuose, tra cui le Montagne Blu, dove sorge la fortezza degli strighi Kaer Morhen. Seconda importante città è Ban Ard, sede della scuola per maghi. Il re vigente è Henselt.

Aedirn

Perennemente in disputa con il confinante Kaedwen, è governato dal re Demawend e ha come capitale Vengerberg, città che ha dato i natali alla maga Yennefer.

Nel territorio del regno si trova la Dol Blathanna, la Valle dei Fiori, spesso definita anche “il confine del mondo”. Appartenuta da sempre agli elfi, essi vi vivono come esuli, sopravvivendo a stento e reclamandola.

Kovir e Poviss

Originariamente parte della Redania, furono dati in concessione dal grande Re Radovid (uno dei primi sovrani della Redania) a suo fratello Trojden, per allontanarlo da corte dato che era considerato un uomo subdolo e sospetto. Il territorio venne di fatto reso indipendente proprio perché, pur di non avere contatti con il fratello, Radovid non pretese mai tributi di sorta né aiuti militari o politici. Nel periodo di ambientazione della serie è un regno prospero e neutrale a qualsiasi guerra, governato da Re Esterad Thyssen, con capitale Lan Exeter. Un’altra importante città è per le avventure dello Strigo è invece Aedd Gynvael.

Caingorn

Piccolo regno a est di Kovir governato dal re Niedamir con capitale Hengfors. In seguito ad alcune lotte interne nel regno di Kovir, la sua Marca Orientale fu smembrata in ducati minori, poi riunite da Niedamir nella Lega di Hengfors. Tra queste regioni abbiamo Malleore e Creyden. 

Mahakam

Territorio montuoso tra Temeria e Aedirn. I suoi abitanti sono principalmente nani, ma vi si trovano anche gnomi. Il regno è famoso per le miniere, l’esportazione e la lavorazione di ferro e acciaio, quindi soprattutto per la produzione di armi. È un feudo della Temeria, ma si considera da sempre indipendente. Il re è il nano Brouver Hoog

CD Projekt REDCarta nani nel Gwent
Dennis Cramer, uno dei nani amico di Geralt

Lyria e Rivia

Reame a nord del fiume Jaruga con a capo la Regina Meve. Le città principali sono appunto Lyria e Rivia.

Cidaris

Piccolo regno confinante con la Temeria, la capitale è omonima ed è governato da Re Ethain. Confina con il piccolissimo principato sul mare di Bremervoord, con a capo il principe Agloval.

Kerack

Staterello minoritario tra Temeria, Cidaris e Verden. Il fiume Adalatte lo separa da Brokilon. A governarlo Re Belohun e una folta discendenza.

Brokilon

La foresta di Brokilon si estende tra Kerack, Temeria, Brugge e Verden. Vi abitano le driadi, amanti della natura e abili nell’uso dell’arco. Sono capitanate da Eithné che risiede a Duén Canell nel cuore della foresta. Gli umani hanno paura ad avventurarsi in questi territori perché sanno che le driadi non amano gli intrusi e non sbagliano mai il bersaglio quando tirano una freccia.

Cintra

Pur facendo parte dei Regni Settentrionali, Cintra è un reame situato sotto il fiume Jaruga, confine naturale che separa per convenzione il Nord dal Sud e per questo considerato un territorio strategico. Il suo periodo di massimo splendore concise con il regno della saggia e coraggiosa Regina Calanthe, la Leonessa di Cintra, sposata prima con Re Roegner dalla quale ebbe una figlia, Pavetta, e poi con Eist Tuirseach, fratello di Re Bran di Skellige. Calanthe è inoltre la saggia nonna di Ciri e nel suo regno si svolgono alcune vicende fondamentali delle avventure dello strigo.

CD Projekt REDCalanthe nel Gwent
La regina Calanthe di Cintra

Skellige

O meglio le Isole Skellige, arcipelago a largo delle coste di Cintra, Cidaris e Verden, la cui forza è quindi soprattutto navale. Governate da Re Bran, fratello di Eist Tuirseach e zio di Crach an Creite, suo erede. L’isola più grande è Ard Skellig, su cui sorge la fortezza Kaer Trolde. Altrettanto importante è l’isola Hindarsfjall su cui si trova la rupe Kaer Hemdall, considerata un luogo sacro, e il Tempio di Freya, “la grande madre” dea dell’amore, della fertilità e della bellezza adorata in queste isole.

Verden

Alla foce dello Jaruga, confina con Cintra, Kerack e Brokilon. Il re è Ervyll, sempre in guerra con le driadi e ben deciso a riprendersi il territorio forestale.

Angren 

Un piccolo regno sorto al nord lungo lo Jaruga, importante perché confina con Temeria, Mahakam, Lyria e Rivia. Confina poi anche con la regione di Caed Dhu, tradizionale rifugio e luogo di ritrovo dei druidi.

Oltreriva

Altro piccolo territorio tra Cintra e Angren e Mahakam, prevalentemente boscoso.

L'impero di Nilfgaard: tutte i luoghi, le fazioni e i territori annessi

Nella parte meridionale del continente si estende poi il potente e ricco impero di Nilfgaard, il più forte tra tutti i regni conosciuti in virtù degli abili leader che ne sono stati alla guida, di un apparato burocratico solido, di un’economia fiorente e di un esercito preparato e abile. Anche se non c'è una precisa distinzione tra bene e male nella politica di Sapkowski, l'impero di Nilfgaard può essere considerato come il "cattivo invasore" responsabile della distruzione di molti regni.

Il cuore dell’Impero si trova nel profondo sud, proprio nella regione denominata Nilfgaard. La capitale omonima, detta anche la Città dalle Torri d’Oro, è costruita lungo il fiume Alba. L’imperatore è Emhyr var Emreis, un comandante abile e scaltro che ha saputo riconquistare il suo trono dopo che l’Usurpatore lo aveva sottratto alla sua famiglia. Solo chi viene dalla regione di Nilfgaard è considerato un "vero nilfgaardiano", tutti gli altri pur facendo parte dell'impero sono solo abitanti delle province e il discorso vale anche per chi viene da Vicovaro, una delle regioni più importanti per il governo centrale.

CD Projekt REDL'imperatore di Nilfgaard
L'imperatore Emhyr Var Emreis

Come descritto poco sopra, l’impero è perennemente in espansione e mira a prendere il controllo degli stati settentrionali. Durante la Prima Guerra di conquista contro gli stati del nord, Nilfgaard assoggettò proprio quei regni situati al di sotto dello Jaruga, Nazair, Maecht, Metinna e Ebbing, che sono ora vassalli dell’impero, governati da sovraintendenti o dai precedenti regnanti ormai fedeli all’Imperatore.

Ebbing

Ebbing in particolare è ricordato per aver dato i natali a Roegner, primo marito della Regina Calanthe, e perché al suo interno si trovano le paludi di Pereplut, la fortezza di Stygga e le cittadine di Gelosia, Fano e Claremont. Inoltre confina ad est con lo sconfinato deserto di Korath, considerato un luogo infausto a cui nessuno può sopravvivere.

Toussaint

Poco sotto lo Jaruga inoltre si trova un altro ducato vassallo di Nilfgaard, Toussaint. Un territorio governato dalla duchessa Anna Henrietta dalla capitale Beauclair. Famoso per il suo vino, si mantiene per lo più neutrale, tanto da non avere un vero e proprio esercito ma solo cavalieri erranti.

CD Projekt REDIl regno di Toussaint in The Witcher 3 Blood and Wine
Il regno di Toussaint, conosciuto per la bontà del suo vino.

Zerrikania

Infine, nella parte più orientale del sud si trova la Zerrikania, una terra indipendente, esotica e misteriosa di cui si sa ben poco. Nessuna storia viene mai ambientata in questi territori, ma se ne fa spesso riferimento a proposito delle donne zerrikiane, spietate guerriere, e delle loro armi, prevalentemente sciabole.

Leggi anche

      Cerca