Netflix condivide il numero degli iscritti non USA per la prima volta

La concorrenza si fa sempre più spietata, ma Netflix sembra non avere nulla da temere. L'asso nella manica della piattaforma streaming è il numero in crescita esponenziale degli abbonati al di fuori degli Stati Uniti, specialmente in Asia.

Unsplash Schermata Netflix

Un nuovo report depositato da Netflix presso la Securities and Echange Commission mette in evidenza per la prima volta l'incredibile successo della piattaforma streaming di Reed Hastings al di fuori degli Stati Uniti. Mentre la concorrenza - rappresentata da avversari temibili come Disney+ e Apple TV+ - avanza, Netflix può fare affidamento su 158 milioni di abbonati in tutto il mondo.

Come riportato da The Wrap, per la prima volta il colosso dello streaming a stelle e strisce ha divulgato i dati relativi alle iscrizioni al di fuori degli Stati Uniti.

Ecco tutti i numeri di Netflix:

  • EMEA: 47,4 milioni
  • America Latina: 29,4 milioni
  • Asia-Pacifico: 14,5 milioni
  • Stati Uniti e Canada: 67,1 milioni

In particolare, la regione Asia-Pacifico ha triplicato gli abbonati Netflix negli ultimi tre anni. Gli iscritti dell'America Latina sono raddoppiati e quelli della regione EMEA (quindi Europa, Medio Oriente e Africa) sono aumentati nello stesso arco di tempo del 140%.

Certo, il numero più alto di abbonati resta quello di Stati Uniti e Canada, ma Netflix ha intenzione di puntare sempre di più sul mercato estero e in particolare sulla regione Asia-Pacifico, reputata ricca di potenzialità. La compagnia sta cercando di sperimentare nuove forme di abbonamento, specialmente per i device mobili: in India, per esempio, si stanno testando con successo abbonamenti flessibili e scontati.

E se Netflix riuscisse a spuntarla sui competitor proprio grazie alla sua diffusione globale?

Leggi anche

      Cerca