In arrivo Quibi, nuova piattaforma di streaming che punta sui mini-episodi

A Las Vegas la presentazione dell'ennesima piattaforma di streaming. Si chiama Quibi ed offrirà numerosi contenuti ma di breve durata. Sarà una formula vincente?

Streaming, streaming e ancora streaming. Ormai non si conta il numero di piattaforme che consentono di guardare film, serie TV, documentari, eventi sportivi e ascoltare musica mediante la sottoscrizione di un abbonamento (solitamente mensile). Ma nonostante questa fetta di mercato sembri piena fino all'orlo, ecco che arriva un nuovo servizio particolarmente ambizioso. Parliamo di Quibi, presentato ufficialmente al CES 2020 di Las Vegas. Non l'avete mai sentito nominare? Non preoccupatevi, non siete gli unici.

La società porta la firma di Jeffrey Katzenberg - ex dirigente Disney e DreamWorks - e Meg Whitman, precedentemente alla guida di eBay e Hewlett Packard. Insomma, non proprio gli ultimi arrivati. Alla fiera tecnologica di Las Vegas proprio i due fondatori hanno discusso della filosofia alla base del servizio (via CNET). L'idea è quella di conquistare gli utenti con un catalogo ricco di contenuti di breve durata, come fossero dei bocconi da gustare al volo, creati da star del cinema e del web.

Durante il primo anno Quibi garantirà 175 show originali e più di 8mila mini-episodi. Ci saranno sketch comici, reality show, storie di fantascienza, report, ma anche contenuti targati NBC News, BBC News, TMZ ed ESPN. Tra le star che hanno sposato il nuovo progetto spiccano Idris Elba, Liam Hemsworth, Jennifer Lopez, Steven Spielberg, J. J. Abrams, Guillermo del Toro, Ridley Scott, Kevin Hart, Zac Efron, Tina Fey, Chrissy Teigen e la coppia formata da Joe Jonas e Sophie Turner. Daranno il loro contribuito anche popolari volti della rete, come Liza Koshy, Shan Boodram e Rachel Hollis.

Il lancio di Quibi negli Stati Uniti d'America è previsto per il 6 aprile 2020, nessuna informazione per quanto riguarda invece il mercato europeo. Per accedere al servizio si potrà sottoscrivere un abbonamento mensile da 5 dollari ma con annunci pubblicitari o un abbonamento Premium da 8 dollari totalmente libero dagli spot.

Sperate nell'arrivo di Quibi anche in Italia?

Leggi anche

      Cerca