The Flash, il nuovo film sarà basato su Flashpoint (ma non come ci aspettiamo)

Warner Bros. Ezra Miller nei panni di The Flash

Il regista Andy Muschietti ha svelato che il film si baserà su Flashpoint, ma ci saranno dei cambiamenti rispetto al fumetto.

Sembra che ci sia della luce in fondo al tunnel per The Flash! Il tanto travagliato progetto DC sembra proprio in procinto di essere realizzato, grazie al regista Andy Muschietti (famoso per i due capitoli cinematografici di IT) e a Warner Bros., che avrebbe deciso di dare fiducia all'attore Ezra Miller dopo la sua apparizione nel film Justice League (2017).

Del film si è parlato spesso come un adattamento dell'iconico fumetto Flashpoint e, adesso, è proprio il regista a prendere la parola e chiarire la direzione creativa del suo progetto.

In una intervista al sito That Hashtag Show, Muschietti ha chiarito le voci su Flashpoint ma non nel modo che i fan si sarebbero aspettati. Ha dichiarato che il film sarà "una versione di Flashpoint diversa da quella che ci si aspetta".

La storia di Flashpoint

La storia originale di Flashpoint racconta di come Barry Allen/The Flash corra indietro nel tempo per evitare l'assassinio della madre, per poi tornare a un presente molto diverso da quello che si è lasciato alle spalle. Nella nuova realtà, trova un mondo in cui Superman è scomparso, Aquaman e Wonder Woman sono in guerra e Bruce Wayne è stato ucciso da ragazzo. 

La storia a fumetti è composta da 5 numeri, realizzati da Geoff Johns nel 2011 per DC Comics. Oltre a questi 5 albi, sono uscite diverse miniserie collegate che espandono la storia principale e ne narrano le conseguenze.

Se non avete collezionato gli albi singoli usciti in Italia nel 2012, potete recuperare con il volume a edizione limitata Flashpoint: 1-3, uscito nel novembre 2019 a cura della casa editrice Lion:

LionUno degli antagonisti di Flash sulla copertina del volume a fumetti
Flashpoint: 1-3

Questo volume raccoglie 3 omnibus: la miniserie principale di Flashpoint, i migliori tie-in (storie secondarie che nascono da quella principale) e le storie di Batman e altri eroi che vivono nel nuovo mondo creato proprio dall'evento Flashpoint.

Quali modifiche potrebbe subire Flashpoint?

Anche se la storia a fumetti lo suggerisce, è probabile che il film non sarà un grande crossover come per esempio Captain America: Civil War (2016), dove i vari supereroi di altri film appaiono. Ma è più probabile che si tratti di un film dove sarà presente solo The Flash.

Quindi, Muschietti potrebbe raccontare dell'avventura che porta Barry Allen a salvare la madre, inserendo all'inizio la storia delle origini del velocista scarlatto e di come fu colpito dal fulmine che lo ha reso l'uomo più veloce del mondo. 

Un altro cambiamento che il regista potrebbe apportare è quello legato al DCEU (DC Extended Universe): dato che Aquaman, Wonder Woman e Batman hanno i loro film in uscita, Muschietti potrebbe intelligentemente posizionare Flashpoint come l'evento che distacca The Flash dalla realtà del DCEU, per non legarlo più agli altri eroi. Ciò permetterebbe a Warner Bros. di lavorare senza legami narrativi e lascerebbe comunque la porta aperta per un ritorno del velocista mascherato da una realtà all'altra.

The Flash dovrebbe iniziare le riprese nel 2021 con Ezra Miller nei panni di Barry Allen/The Flash. Dopo il successo di Aquaman e Wonder Woman al botteghino, gli applausi della critica per Shazam! e la popolarità del programma televisivo The Flash (che non ha nulla a che vedere con il film al cinema), Warner Bros. avrà senza dubbio grandi speranze per il progetto di Andy Muschietti.

Leggi anche

      Cerca