Fargo 4 arriva ad aprile 2020 (in USA): il trailer e le novità

Fargo sta per tornare con nuovi, elettrizzanti episodi. FX ha rilasciato il trailer della stagione 4 e ha annunciato che arriverà in TV (negli USA) a partire dal 19 aprile 2020. Stavolta, l'ambientazione è Kansas City negli anni '50.

Sono passati tre anni dall'ultima stagione, ma adesso i fan vedono (finalmente) una luce alla fine del tunnel. Nelle scorse ore, la rete via cavo FX ha condiviso il primo trailer di Fargo 4 (che trovate in copertina) e ha annunciato che i nuovi episodi arriveranno in TV (negli USA) il 19 aprile 2020. Quale storia racconterà stavolta lo sceneggiatore Noah Hawley?

La sinossi ufficiale condivisa da Collider rivela che la serie (ispirata all'omonimo, celebre film dei fratelli Coen) farà un salto indietro nel tempo:

La stagione 4 di Fargo è ambientata nel 1950 a Kansas City, dove due organizzazioni criminali che lottano per un pezzo di sogno americano hanno stabilito una pace precaria. Loy Cannon è il capo degli African American e lui e il boss della mafia italiana utilizzano i figli come merce di scambio per una fragile tregua. 

Hawley ha puntualizzato che la storia della "compravendita" dei primogeniti è una sua invenzione e non ha fondamento storico. Ma la sensazione è che la trovata finirà con il fare discutere lo stesso. Tuttavia, per le (eventuali) polemiche c'è tempo. Adesso, quello che interessa di più i fan è l'incredibile cast messo insieme ancora una volta dalla produzione.

Fargo 4 conta sulla presenta di Chris Rock nel ruolo di Loy Cannon, Jason Shwartzman in quello di Josto Fadda, il figlio del boss della mafia italiana, Ben Wishaw nei panni del rabbino Milligan, Jack Huston in quelli del detective Odis Weff, E’myri Crutchfield nella parte del personaggio che incarna la moralità nella storia, Ethelrinda Pearl Smutny, e Jessie Buckley nel ruolo della bizzarra infermiera Praetta Mayflower.

Nell'elenco dei protagonisti, ai fan più accaniti non sarà sfuggito un nome, ovvero quello del rabbino Milligan. Nella stagione 2 della serie antologica, il braccio destro del boss della mafia di Kansas City, Joe Bulo, si chiama Mike Milligan (interpretato da Bokeem Woodbine). E come riporta The Wrap, Noah Hawley ha rivelato che esiste un collegamento tra i due personaggi:

Non è un caso che il personaggio di Ben Wishaw si chiami Milligan.

Lo sceneggiatore (che ha firmato tutte le stagioni di Fargo) non ha ovviamente specificato di che genere, lasciando ai fan la sorpresa e il divertimento di scoprirlo da soli. Del resto, nella serie non sono mai mancati Easter eggs e collegamenti più o meno evidenti.

Quello più diretto è il personaggio di Lou Solverson, interpretato da Keith Carradine nella stagione 1 e da Patrick Wilson nella 2. Poi ci sono i due killer della stagione 1, Mr. Wrench (Russell Harvard) e Mr. Numbers (Adam Goldberg), che compaiono in un cameo come bambini nella stagione 2. E Mr. Wrench torna con un ruolo di un certo rilievo anche nella stagione 3.

Naturalmente, ne esistono anche altri (non ultimo, la famosa valigetta seppellita nel film del 1996). E la sensazione è che la nuova stagione ne abbia in serbo di nuovi. Per scoprirlo, non resta che aspettare la primavera. In fondo, ormai, il più è fatto.

Leggi anche

      Cerca