Zemeckis alla regia di un nuovo film sci-fi scritto dalla sceneggiatrice di Captain Marvel

Ares potrebbe essere il grande ritorno alla fantascienza per Zemeckis da tempo troppo lontano dal genere che lo ha reso la leggenda che conosciamo oggi.

CC 2.0 / Dick Thomas Johnson Robert Zemeckis alla regia del thriller sci-fi Ares

Robert Zemeckis, reduce dal lavoro su The Witches (remake del film del 1990 Chi ha paura delle streghe), ha già in programma qualcosa di nuovo. Il regista infatti dirigerà Ares, il thriller fantascientifico di Geneva Robertson-Dworet, sceneggiatrice di Capitan Marvel.

La storia segue un astronauta che, dopo essersi schiantato nel deserto africano, scopre che la sua missione faceva parte di una macchinosa e gigantesca cospirazione che potrebbe cambiare per sempre il mondo.

Una storia di quelle che hanno il sapore di grande blockbuster ricco di effetti speciali: proprio come piace a Zemeckis, che ha guadagnato il suo status leggendario grazie a questo tipo di cinema e a titoli come la trilogia di Ritorno al Futuro o Chi ha incastrato Roger Rabbit.

Inoltre, il regista ha sempre spinto l'acceleratore sull'evoluzione tecnologica e la computer grafica (Beowulf e Polar Express), quindi è molto probabile che anche Ares farà uso di queste tecnologie. Per parlare del film però è ancora presto.

Il progetto iniziale aveva interessato Roland Emmerich e la sua Centropolis Entertainment, che avevano presentato l'idea di Ares alla MGM, ma alla fine il progetto è passato nelle mani della Warner Bros e Emmerich è rimasto nel film solo come produttore esecutivo.

La sceneggiatura invece è stata scritta da Geneva Robertson-Dworet, responsabile del reboot di Tomb Raider del 2018, di Captain Marvel e del film sulle Gotham City Sirens, al momento bloccato dalla stessa Warner Bros. Infine Zemeckis sarebbe in trattativa per dirigere il live action di Pinocchio di Disney, e non sa ancora quando potrà dedicarsi ad Ares.

Insomma, c'è ancora da aspettare per questo Ares, ma le premesse ci sono e i grandi nomi pure. Speriamo solo di non dover attendere troppo.

Leggi anche

      Cerca